CASA PAGANESE | LE ULTIME

DI NAPOLI CONFIDA NELLE MOTIVAZIONI: "ABBIAMO BISOGNO DI VINCERE"

L'allenatore della Paganese presenta la gara col Potenza: "Foggia è il passato, riprendiamo da lì"

Redazione
24.04.2021 11:16

Domani la Paganese chiuderà la stagione regolare casalinga con la sfida al Potenza. Una gara da vincere per blindare (almeno) il terzultimo posto e sperare, magari, in risultati favorevoli dagli altri campi per continuare a sperare, negli ultimi 90' del campionato, nella salvezza diretta. Gli azzurrostellati ci arrivano con l'entusiasmo di chi ha raccolto una vittoria pesante domenica scorsa allo Zaccheria, di contro ci sarà un Potenza che ha già tagliato - la scorsa settimana - il traguardo della matematica permanenza in Serie C. Le motivazioni, mai come in questo caso, dovranno fare la differenza, anche per il tecnico della Paganese, Lello Di Napoli: "La gara col Foggia ci ha dato fiducia ed autostima, ci proietta con entusiasmo alla sfida di domani. Sapevamo che un risultato importante sarebbe arrivato, la prestazione è stata di sacrificio ma ormai appartiene al passato. Ora siamo proiettati al Potenza, una grandissima squadra che già ha tagliato il traguardo della salvezza, poteva fare un campionato diverso e quindi verrà a giocare con spensieratezza. Dobbiamo essere pronti a continuare la striscia di risultati ricreata domenica scorsa. Confido nelle nostre motivazioni, abbiamo bisogno di far risultato, spero che i ragazzi entrino in campo con la cattiveria giusta per portare a casa l'intera posta in palio. E' una partita da affrontare con determinazione, dobbiamo cercare di tener dietro il Bisceglie e poi magari possono esserci eventi tali da proiettarci verso la salvezza diretta, quindi dobbiamo essere pronti".

Non ci sarà Abou Diop, squalificato per due turni dopo l'ingenua espulsione di Foggia, ma Di Napoli non si fascia la testa: "Diop è un calciatore importante per noi, ma abbiamo un parco attaccanti di pari livello, formato da Mendicino, Raffini, Guadagni, quindi sono tranquillo che avremo giocatori importanti in avanti". Il resto della squadra sta bene, eccezion fatta per Squillace: "Valutiamo tutti, a partire da Cernuto che sta meglio, torna Sbampato dalla squalifica, la squadra è in salute. Domenica scorsa abbiamo giocato con due under, la strategia della società è valorizzare i giovani, nelle ultime partite non c'è l'obbligo ma se i giovani stanno bene io li tengo in considerazione. Mi aspetto molto sotto l'aspetto emotivo, spero che i ragazzi comprendano l'importanza di questa partita e la affrontino con la sicurezza palesata già a Foggia".

Domani si chiuderà anche un girone intero per Di Napoli, subentrato ad Erra proprio dopo la sconfitta di Potenza dell'andata: "Sono soddisfatto del lavoro svolto, ho trovato una squadra disposta a cambiare mentalità e che mi ha seguito. Abbiamo proposto un buon calcio, dobbiamo ragionare in virtù dell'obiettivo finale che è la salvezza, vogliamo salvarci per regalare questo risultato alla società e ai tifosi", il bilancio dell'allenatore azzurrostellato.

Redazione
© Paganesemania - Riproduzione riservata 

 

Commenti

IN PUNTA DI PEPE - LE ARMI RITROVATE DOPO IL FOGGIA
MENDICINO, ORA TOCCA A TE! ANCORA FUORI SQUILLACE, BRAMATI PLAY