CASA PAGANESE | LE ULTIME

LA PAGANESE CROLLA ANCHE COL FOGGIA, I ROSSONERI PASSEGGIANO

Gli azzurrostellati ne subiscono 4 dai pugliesi, illusoria la rete di Schiavino. Erra sulla graticola

Redazione
23.12.2020 20:02

Dopo il tracollo col Monopoli di domenica scorsa, arriva un altro pesante ko per la Paganese, di proporzioni ancor più pesanti contro una squadra di qualità come il Foggia. Finisce mestamente 4-1 al Torre l'ultima gara dell'anno solare in casa, con un'altra prestazione rivedibile, con poco mordente, producendo rare chance e invece subendo tantissimo dai rossoneri pugliesi.

La partita della Paganese parte come peggio non poteva. Dopo soli quattro minuti gli ospiti sono già in vantaggio: lancio dalla propria metà campo di Gavazzi, Mattia svirgola mandando D’Andrea a tu per tu con Campani. La Paganese prova a scuotersi ma il Foggia blocca gli attacchi e riparte con i suoi ispiratissimi attaccanti, capaci di tenere in costante apprensione i difensori azzurrostellati. Al 26’ Curcio, dimenticato al centro dell’area si gira e con una grande giocata scavalca la difesa e serve un assist al bacio per D’Andrea che realizza la sua doppietta personale. Dopo una prima mezz’ora anonima la Paganese si accende per provare a riportare la partita sui binari giusti. Ci prova prima Scarpa che gira al volo il cross di Onescu non trovando la porta, poi è la volta di Mendicino che taglia dettando il passaggio a Diop, il centravanti senegalese lo serve ma Mendicino scivola davanti a Fumagalli concludendo debolmente e non trovando lo specchio. Il terzo tentativo è quello buono: punizione messa in mezzo da Scarpa, Mendicino spizza e inserimento con grande tempismo sul secondo palo di Schiavino che mette in rete il gol dell’1-2.

Secondo tempo che inizia praticamente come il primo con D’Andrea scatenato sulla sinistra che entra in area e va al tiro, questa volta Campani respinge ma ci pensa Curcio a ribadire in rete e riportare i suoi avanti di due. La Paganese sembra non essere scesa in campo e gli uomini di Marchionni calano il poker con Rocca che di testa corregge in rete il cross di Di Jenno. Partita chiusa, il Foggia controlla fino alla fine, mentre gli uomini di Erra, oltre a commettere numerosi errori data anche la mancanza di lucidità, non riescono a creare grandi pericoli dalle parti di Fumagalli. Risultato pesantissimo per una Paganese in profonda crisi che scivola al terzultimo posto in classifica.

MARCATORI: pt 4’ e 26’ D’Andrea, 43’ Schiavino; st 6’ Curcio, 25’ Rocca

PAGANESE 3-5-2: Campani; Schiavino, Perazzolo (11’st Guadagni), Mattia; Carotenuto (40’st Esposito), Scarpa, Gaeta (32’st Bonavolontà), Onescu, Squillace (40’st Curci); Mendicino, Diop (32’st Isufaj). A disp.: Bovenzi, Fasan, Esposito, Di Palma, Curci, Bramati, Costagliola. All.: Erra.

FOGGIA 3-5-2: Fumagalli; Anelli (29’st Morrone), Gavazzi (41’st Lucarelli), Del Prete; Kalombo (41’st Pompa), Vitale, Raggio Garibaldi (13’st Germinio), Rocca, Di Jenno; Curcio, D’Andrea (29’st Dell’Agnello). A disp.: Vitali, Galeotafiore, Di Masi, Iannone, Garofalo, Tomassini, Balde. All.: Marchionni.

ARBITRO: Scatena di Avezzano (Lencioni-Testi; IV Ancora)

NOTE: match a porte chiuse. Ammoniti: Perazzolo(P), Kalombo(F), Di Jenno(F), Rocca(F). Recupero: 1’pt, 5’st. Angoli: 1-0

Christian Esposito
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

UNA PAGANESE A PEZZI SI GIOCA IL FUTURO, ERRA (FORSE) LA PANCHINA
ERRA: "A MENTE FREDDA FAREMO LE GIUSTE VALUTAZIONI CON LA SOCIETA'"