CASA PAGANESE | LE ULTIME

LA REGGINA PER SFATARE IL TABU' TORRE. DE SANZO NON PARLA, ANCORA OUT SCARPA E CESARETTI

09.03.2019 18:03

Se stessimo ancora nel girone d'andata, il pareggio di Lentini sarebbe stato veramente prezioso e da accogliere solo con favore. Invece siamo a metà girone di ritorno, è più vicina la fine che l'inizio del campionato e per questo motivo l'1-1 in casa della Sicula Leonzio non può essere nemmeno definito un brodino caldo. Domenica pomeriggio la Paganese è sprofondata ancora più giù in classifica rispetto al penultimo posto, ad un -14 che allontana il raggiungimento dei playout e fa rabbrividire se si pensa che la scure della retrocessione in Serie D incombe nefasta sulla testa degli azzurrostellati. E' il rendimento delle altre, però, che ha reso quasi del tutto inutile il punto conquistato in casa dei bianconeri di Torrente. Il Rieti ha vinto il derby con la Viterbese, ma soprattutto il Bisceglie si è imposto in casa col Catanzaro, confermandosi una vera e propria ammazza-grandi. I nerazzurri, che in trasferta stentano tanto, in casa hanno raccolto risultati sempre importanti e nessuna delle prime cinque del campionato è riuscita ad imporsi al Ventura. La differenza sta tutta qui: il Bisceglie in casa è un osso duro, la Paganese ha fatto del Torre un terreno di conquista per le altre, non riuscendo a vincere una gara dal playout col Fondi. In campionato manca addirittura dall'11 marzo scorso, contro il Rende: esattamente un anno fa e contro un'altra formazione calabrese. Sarà di buon auspicio?
La squadra deve osare di più, come avrebbe dovuto farlo già a Lentini, e non aver paura del blasone e dei nomi che domenica si ritroverà di fronte. La Reggina, rivoluzionata nel mercato invernale, vuole avvicinarsi ai playoff ma non arriva da un buon momento. Alla Paganese il compito di metterla ancor più in difficoltà, per alimentare le speranze. 
Come ormai è diventata consuetudine, Fabio De Sanzo è rimasto in silenzio alla vigilia della partita. Nelle altre occasioni erano state trovate motivazioni diplomatiche e logistiche, stavolta non c'è alcuna ragione se non la volontà, forse della società più che del tecnico, di non parlare prima del match con gli amaranto. De Sanzo ritrova Fornito, non ancora Scarpa e Cesaretti che potrebbero rientrare nel derby con la Cavese. Rispetto a domenica scorsa, saranno due le novità, entrambe a centrocampo. Nacci, che non ha convinto, sarà sostituito dall'ex di turno Navas, mentre sulla corsia mancina rientra Della Corte dato che Perri è indisponibile per infortunio.

PAGANESE (3-5-2): 1 Galli; 18 Piana, 14 Stendardo, 31 Dellafiore; 2 Tazza, 15 Carotenuto, 20 Capece, 8 Navas, 3 Della Corte; 19 Parigi, 11 Di Renzo. A disp.: 22 Santopadre, 4 Nacci, 5 Sapone, 6 Gaeta, 7 Fornito, 9 Cappiello, 16 Della Morte, 23 Alberti, 24 Acampora, 26 Gifford, 28 Schiavino, 29 Gargiulo. All.: De Sanzo
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Punzi, Diop, Perri, Gori, Scarpa, Cesaretti

Danilo Sorrentino
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

PAGANESEMANIA IN TV : STASERA SU TVOGGI
PARI AD OCCHIALI CON LA REGGINA, LA PAGANESE NON SFRUTTA LA SUPERIORITA' NUMERICA