CASA PAGANESE | LE ULTIME

PARI AD OCCHIALI CON LA REGGINA, LA PAGANESE NON SFRUTTA LA SUPERIORITA' NUMERICA

Redazione
10.03.2019 20:03

Pari e rimpianti per la Paganese. Prestazione solida, senza rischiare nulla contro una formazione atomica e più attrezzata. Ma il risultato è di 0-0, un pareggino che permette agli azzurrostellati di recuperare un punto su Rieti e Siracusa (entrambe sconfitte), senza dare comunque la sterzata che ci si aspettava. Si potrebbe recriminare - giustamente - per la grande parata di Confente al 94' sulla botta dalla distanza di Capece. Anche se l'occasione avuta dall'ex centrocampista della Juve Stabia è stato, a conti fatti, l'unico tiro in porta realmente pericoloso del secondo tempo della Paganese, giocato interamente in superiorità numerica per il rosso a Baclet al 41'. Prova ordinata per i ragazzi di De Sanzo, che dovranno adesso passare allo step successivo per inseguire le speranze salvezza.

Gara ben preparata dal tecnico azzurrostellato: pressing asfissiante, superiorità in ogni zona del campo e maggiore voglia rispetto ad una Reggina con poche risorse fisiche. Inizio promettente, con un colpo di testa di Carotenuto che esce di un soffio (2') su cross di Parigi. Bella anche la mossa di piazzare Della Morte alle spalle delle due punte, occasione anche per il trequartista scuola Pro Vercelli. Poi l'ingenuità di Baclet che, a fine primo tempo, si becca un secondo giallo inutile per simulazione. Paradossalmente, in inferiorità numerica la Reggina produce l'unica occasione della sua gara, con un colpo di testa di Conson fuori di pochissimo. 

La mossa di De Sanzo è l'inserimento di Gaeta a sinistra al posto dell'evanescente Della Corte. In superiorità numerica, però, la Paganese non scardina il muro degli amaranto che tengono in campo uomini offensivi nonostante giochi in dieci. Le emozioni latitano, gli ingressi di Cappiello e Fornito non cambiano l'inerzia del match che si avvia verso il pareggio. Nel finale, Confente risponde da campione al destro di Capece dalla lunga distanza. Sono segnali (negativi)?

IL TABELLINO
 
PAGANESE (3-4-1-2)
: Galli; Piana, Stendardo, Dellafiore; Carotenuto, Capece, Nacci (37’ st Navas), Della Corte (1’ st Gaeta); Della Morte (24’ st Fornito); Parigi, Di Renzo (24’ st Cappiello). A disp.: Santopadre, Tazza, Sapone, Alberti, Acampora, Gifford, Schiavino, Gargiulo. All.: De Sanzo. 
REGGINA (3-5-2): Confente; Conson, Gasparetto, Solini; Kirwan (32’ st Sandomenico), Franchini (13’ st Tassi), Zibert, Salandria, Strambelli; Baclet, Doumbia. A disp.: Farroni, Seminara, De Falco, Tulissi, Ciavattini, Marino, Pogliano, Procopio, Redolfi, Martiniello. All.: Drago. 
ARBITRO: De Angeli di Abbiategrasso 
NOTE: spettatori 200 circa. Espulso al 41’ pt Baclet. Ammoniti: Dellafiore, Capece, Parigi, Baclet, Solini, Tassi, Salandria, Strambelli. Angoli 2-4. Recupero: pt 1’, st 4’

Danilo Sorrentino
© Paganesemania - Riproduzione riservata

VOTA IL MIGLIORE IN CAMPO

Commenti

LA REGGINA PER SFATARE IL TABU' TORRE. DE SANZO NON PARLA, ANCORA OUT SCARPA E CESARETTI
PAGANESEMANIA IN TV : STASERA ORE 2O.30 CH 71 TVOGGI