CASA PAGANESE | LE ULTIME

MENDICINO, UN GOL PER TORNARE SUPER

L'attaccante scuola Lazio si è sbloccato nel derby dopo due anni di astinenza

Redazione
03.12.2020 18:31

Chiamato, insieme a Cesaretti, a rinforzare l’attacco della Paganese negli ultimi giorni di mercato, Ettore Mendicino, visto anche il suo curriculum, aveva tutte le carte in regola per essere definito un grande colpo di mercato. Il rendimento altalenante e la poca incisività in zona gol di questa prima parte di campionato hanno indirizzato Erra verso altre scelte per l’11 iniziale e quindi ad utilizzarlo spesso a partita in corso. Domenica a Castellammare è arrivata la grande occasione per riscattarsi da titolare e l’attaccante classe ’90 non l’ha sprecata firmando il suo primo gol con la casacca azzurrostellata. Una rete da attaccante vero, raccogliendo una palla vagante in area di rigore e girandosi in pochi istanti, senza lasciare scampo a Tomei. Gol importantissimo non solo per il risultato, ma anche per lo stesso Mendicino che non segnava dal 26 dicembre 2018, quando ancora vestiva la maglia del Monopoli, nella gara contro il Siracusa finita 1-1.

Tutta la sua carriera d’altronde è fatta di alti e bassi. Mendicino inizia la sua avventura tra i professionisti nella Lazio, con cui vanta 4 presenze in Serie A, poi dopo svariati prestiti in giro per l’Italia tra B e C, nella stagione 2013-14 sbarca a Salerno, dove probabilmente vive le sue migliori stagioni con 13 gol in 48 partite. Con i granata si toglie anche la soddisfazione di vincere il campionato di serie C, diventando uno dei protagonisti della promozione. Dopo i discreti campionati di C con Siena e Cosenza, perde continuità vivendo stagioni (in particolare l’ultima) non all’altezza delle aspettative con Monopoli e Rimini. Adesso a Pagani può tornare importante, gode della fiducia di Erra e con una buona condizione fisica può sicuramente essere un’arma in più. Il gol di domenica scorsa può rappresentare una rinascita, adesso tocca dare quella continuità che è mancata negli ultimi anni, per ritornare quel “SuperMendo” (così era chiamato dai suoi vecchi tifosi granata) che tanto bene fece a Salerno. A partire da sabato, quando dovrebbe nuovamente avere l'opportunità dal 1' accanto a Diop. Affronterà per la prima volta in carriera il Bari, che però è la squadra a cui - a livello giovanile - ha segnato di più: cinque gol in quattro partite dal 2007 al 2009, quando era nella Primavera della Lazio.

Christian Esposito
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

RAIOLA COMMENTA L'INIBIZIONE: "SANZIONE PESANTE ED IMMERITATA"
SIRIGNANO NON SI NASCONDE: "PRESTO I RISULTATI ARRIVERANNO, SIAMO UN GRUPPO UNITO"