CASA PAGANESE | LE ULTIME

ERRA ORA HA PIU' SCELTA: "UN BUON MERCATO, ABBIAMO UNA ROSA COMPLETA"

L'allenatore della Paganese soddisfatto del mercato: "Possiamo fare cose diverse, incognita condizione fisica"

Danilo Sorrentino
02.10.2020 16:10

Dopo aver fermato il Catania al Massimino, per la Paganese arriva subito un altro avversario ostico qual è la Ternana. Le Fere appartengono a quel gruppo di squadre che punta a stabilizzarsi ai vertici del campionato, anche se l'avvio non è stato dei migliori col pareggio a reti bianche contro la Viterbese. Gli azzurrostellati ci arrivano con diversi volti nuovi e, proprio sul mercato, si è soffermato il tecnico Alessandro Erra nell'atipica conferenza stampa pre-gara (domande inviate all'Area Comunicazione che le ha rivolte al mister, per rispetto del protocollo anti-Covid): "Sono contento di cosa è stato fatto - ha detto Erra - in relazione al tipo di campionato che dobbiamo condurre. Se la società lo riterrà opportuno, interverrà ulteriormente, però posso dire che qualitativamente e quantitativamente stiamo bene. L'arrivo di questi ultimi giocatori ci permette di poter adottare diversi schieramenti tattici, possiamo provare qualcosa di diverso, ma credo sia normale visto che si giocherà ogni tre giorni". La problematica principale che riguarda gli ultimi arrivati è in relazione alla condizione atletica. Cesaretti ha svolto tutto il ritiro con la Cavese, mentre Benedetti e Mendicino erano svincolati e quindi non hanno sostenuto una preparazione specifica: "Visto che si giocherà molto ci saranno poche settimane "piene", quindi dobbiamo focalizzarci sui ragazzi che sono arrivati un po' in ritardo, senza incorrere in contrattempi di natura muscolare perchè non possiamo permetterci di perdere giocatori", ha affermato Erra. Sulla Ternana: "E' una delle favorite alla vittoria finale, la Paganese deve mostrare lo stesso spirito messo a Catania. Saremo diversi perchè recuperiamo parecchi giocatori, altri ne sono arrivati, abbiamo più scelta"

L'allenatore di Coperchia ritrova Cesaretti, che aveva avuto già nei suoi primi mesi in azzurrostellato, conclusi con la retrocessione di Bisceglie. L'attaccante toscano, alla Paganese, ha vissuto due stagioni importanti: "Ho avuto la fortuna di averlo - ha spiegato - e conosciamo tutti i suoi valori. Ha fatto due allenamenti con noi, Mendicino solo la rifinitura, quindi forse è rischioso metterli dentro dall'inizio, ma possono ritagliarsi uno spazio a gara in corso. Non dimentichiamo comunque che in attacco ci sono calciatori che stanno facendo bene, anche gli under si stanno ben disimpegnando: non dobbiamo dimenticare la nostra filosofia volta alla valorizzazione dei giovani". Gerarchie non chiare in attacco e valutabili anche in porta, dove il ballottaggio fra Campani e Fasan sarà apertissimo dalle prossime uscite (domani ci sarà ancora il friulano tra i pali): "Nelle scelte iniziali Campani era titolare, ma dopo l'infortunio valuteremo. L'importante è che ci sia efficienza fisica totale, in modo tale da far sentire tutti partecipi".

Danilo Sorrentino
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

PAGANESE SCATENATA, UFFICIALE ANCHE L'INGAGGIO DI MENDICINO
24 CONVOCATI PER IL MATCH CON LA TERNANA