IL MOVIOLONE

IL MOVIOLONE: SACROSANTO IL RIGORE DEL 2-0 E IL ROSSO A DI NICOLA

20.04.2017 15:04

Una Paganese forza 4 porta a casa tre punti d'oro nella sfida con il fanalino di coda Taranto e si avvicina sempre più alla post-season. Il match dello Iavocone è stato diretto dal signor Davide Andreini di Forlì, coadiuvato da Dario Cucumo di Cosenza e da Gaetano Massara di Reggio Calabria. L'episodio chiave del match è senza dubbio il rigore che il direttore di gara concede agli azzurrostellati al tramonto della prima frazione, con annessa espulsione per De Nicola. Le immagini sono abbastanza evidenti, col numero 43 rossoblù che prima strattona e poi spinge Zerbo involato a rete: rigore sacrosanto. Corretto anche il provvedimento disciplinare. Con le modifiche apportate la scorsa estate dall'IFAB, l'interruzione di una chiara occasione da rete va sanzionata con l'espulsione in caso di spinta o di trattenuta dell'avversario. Bravo nell'occasione l'assistente numero due Massara che indica all'arbitro il difensore reo di aver atterrato l'attaccante azzurrostellato. 
Altri due rigori vengono reclamati nel corso della gara. Il primo lo chiede il Taranto al 59' per un braccio galeotto di De Santis su incursione di un mai domo Potenza. Nei minuti finali è Reginaldo a reclamare il tiro dagli undici metri per fallo di mano di Magri che, in scivolata, anticipa in angolo l'ariete azzurrostellato. Gli episodi presentano similitudini, potevano essere accordati entrambi, in particolare quello richiesto dai rossoblù, ma il direttore di gara, che ha fornito una buona prestazione anche sotto il profilo disciplinare, utilizza lo stesso metro di giudizio e in maniera coerente lascia correre in entrambe le circostanze.

Daniele Ferrara
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

LA PARTITA DEL TIFOSO: NON RAGIONIAM DI LORO...
PRIMI VERDETTI DEL GIRONE: AL FOGGIA SERVE UN PUNTO, PAGANESE CON UN PIEDE NEI PLAYOFF