LA PAGANESE VISTA DA... NOCERA

LA PAGANESE VISTA DA... NOCERA: A BISCEGLIE SI RESTA A GALLA!

Peppe Nocera
25.11.2019 11:11

Conquista un punto la Paganese nella piscina del "Ventura" di Bisceglie e sinceramente penso che non si potesse fare di più. Queste sono partite che non sai mai cosa possano riservarti. Una mischia, un rimpallo, una scivolata, un tiro dalla distanza che s'impantana o schizza sul terreno bagnato può cambiare tutto. Gare che si possono vincere o perdere. Ogni analisi tecnico-tattica sarebbe superflua o presuntuosa. Punto da prendere così come è arrivato e sicuramente sono tanti i lati positivi che emergono da questa sfida. Innanzitutto è un punto che fa muovere la classifica dopo un mese di astinenza. Un mese in cui sono arrivate quattro sconfitte, un pareggio ed un rinvio di gara con il Catania.

Nelle pozzanghere del "Ventura" ritorna a galla l'attaccante Abou Diop che finalmente rientra nell'undici titolare e lo fa trovando una doppietta che fa morale e permette di compiere un passo in avanti, nella classifica dei cannonieri. Sei reti e la voglia di ritornare protagonista con una squadra che sta attraversando un novembre tenebroso, non solo climaticamente.

Il punto di Bisceglie può sembrare un brodino riscaldato, ma che rincuora. Non è certamente una bistecca con patate fritte, ma serve per riprendersi dalla convalescenza. Non è giudicabile la Paganese vista in terra pugliese, ma il punto è qualcosa di tangibile che dà certezze, in un momento di preoccupazione e non oso immaginare cosa sarebbe successo se Capece e compagni fossero usciti sconfitti dal "Ventura". Un pari giusto per l'impegno di entrambe le squadre, che hanno battagliato su ogni pallone giocabile senza tirare indietro la gamba. E' una Paganese che non ha concesso cali di tensione durante la gara che sembra - già qualcosa s'era intravisto con il Bari - stia mantenendo la barra diritta per tutti i novanta minuti.

Serve per ripartire, per preparare al meglio la più impegnativa trasferta di Caserta, contro una squadra in salute uscita indenne da Catania. Bisceglie ha confermato il buon momento di Mattia e Guadagni, in attesa di Dramè e Calil, il quale doveva e deve far alzare il livello offensivo del reparto offensivo. La Paganese è in credito con la punta brasiliana che dovrebbe ora riprendere a lavorare con il gruppo e chissà se sarà disponibile per il "Pinto". 

E' ovvio che serve la vittoria, si sperava in un blitz a Bisceglie ma ripeto penso che di più oltre quello che ha detto il campo non si potesse fare. L'importante ora è dare continuità di risultati anche perchè dietro fanno punti e bisogna arrivare alla fatidica boa del girone d'andata minimo oltre i venti punti. Prossime tappe, per tre gare in undici giorni, sono Casertana, Catanzaro e Catania. Allacciare le cinture e rimanere incollati alla zona salvezza.

Peppe Nocera
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

PIOGGIA DI GOL TRA BISCEGLIE E PAGANESE, AL VENTURA TERMINA 2-2
PIOGGIA...DI RIGORI, MONALDI SI ABBATTE SUL VENTURA