CASA PAGANESE | LE ULTIME

DI NAPOLI MASTICA AMARO: "AVREMMO DOVUTO CHIUDERLA NEL PRIMO TEMPO"

L'allenatore della Paganese: "Siamo partiti bene, il doppio cambio per la questione minutaggio"

Danilo Sorrentino
03.03.2021 19:03

Lello Di Napoli mastica amaro dopo l'1-1 con la Viterbese. Un pareggio dai due volti, perchè gli azzurrostellati possono recriminare per quanto fatto nel primo tempo, mentre ancora una volta nella ripresa la Paganese ha accusato un calo fisico e non è riuscita a ripetersi: "Siamo partiti bene però le partite vanno chiuse", ha ammonito il tecnico. "Gli episodi compromettono l'andamento delle gare, come è successo con il tiro deviato. Poi sono subentrate la stanchezza, la sfiducia, la paura e non siamo più riusciti a trovare quelle giocate che nella prima mezz'ora erano venute bene contro un'ottima squadra qual è la Viterbese. E' un pareggio che ci rammarica molto era importante vincere, ma non dobbiamo perdere l'autostima e la voglia dell'ultimo periodo. Purtroppo siamo in credito con la fortuna, perchè avremmo potuto ottenere di più in queste partite. Stiamo dimostrando di avere  identità, idee di gioco, voglia di fare risultato"

Paganese poco fortunata anche con la direzione arbitrale di Rinaldi di Bassano del Grappa, che a metà primo tempo avrebbe potuto espellere Bianchi per la manata a Diop: "Non voglio vedere vittimismo" ha tagliato corto Di Napoli. "In questa categoria, gli arbitri sono alle prime esperienze. Per cui come l'allenatore non indovina il cambio, il giocatore sbaglia, anche l'arbitro prende delle decisioni errate. Sappiamo che è stato fatto in buona fede, speriamo che la prossima volta possa decidere in maniera positiva per la Paganese".

Squadra che soprattutto a centrocampo è apparsa in sofferenza nel secondo tempo, con l'ingresso di Bonavolontà che ha rallentato i ritmi alla squadra, non facendo valere la sua freschezza. Il doppio cambio all'intervallo non ha prodotto l'effetto sperato: "Bramati stava facendo un'ottima partita, noi facciamo il munutaggio e così dopo l'infortunio di Sbampato ho dovuto effettuare la doppia sostituzione. Dobbiamo portare a casa il doppio risultato, sia quello del campo sia quello societario. A quel punto ho scelto Bonavolontà - le parole di Di Napoli - perchè sta crescendo e va premiato perchè lavora bene in settimana, ho preferito far rifiatare Gaeta. Non avevamo Onescu che ha giocato sempre titolare e per tutte le gare, ha avuto un problemino fisico ma è normale, c'è un grande dispendio di energie, spero di riaverlo domenica perchè è molto importante per noi. Il modulo col trequartista? Pensavamo di poter mettere in difficoltà così la Viterbese e ci siamo riusciti"

Domenica alle porte c'è il derby al Partenio contro l'Avellino, sempre più secondo in classifica dopo il blitz a Catanzaro: "Ci stiamo già pensando. Da quando sono arrivato io, ossia da un mese e mezzo, non abbiamo avuto un giorno di riposo. A livello fisico e mentale devi cercare di preparare la partita in due giorni. Inoltre quando devi rincorrere è sempre più difficile, cercheremo di farci trovare pronti ma gli sforzi dei ragazzi sono notevoli. Non avremo Sirignano che ha commesso un'ingenuità, è uscito per un problema al polpaccio anche Sbampato, che speriamo di aver fermato in tempo".

Danilo Sorrentino
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

PAGANESE, PAREGGIO AMARO: NON BASTA L'ENNESIMO PENALTY DI DIOP
IN PUNTA DI PEPE - PAREGGIO FRA ERRORI DELL'ARBITRO E DEL TECNICO