CASA PAGANESE | LE ULTIME

LA PARTITA DEL TIFOSO - TOUNKARA DOVREBBE DENUNCIARE SIRIGNANO...

La ricostruzione satirica del nostro tifoso sul duello fra difensore della Paganese e attaccante della Viterbese

Redazione
09.11.2020 13:11

Una cattiva notizia, giunta quanto mai inopportuna e inattesa, rovina questo inizio settimana del popolo azzurrostellato. La bella prestazione, condita da tre preziosissimi punti, è subito messa in secondo piano, rispetto a quanto abbiamo appreso. La notizia sembra ufficiale. I principali organi di disinformazione, accantonata la notizia delle elezioni americane, non fanno che parlarne: Tounkara ha denunciato Sirignano di stalking e maltrattamenti!! Avete letto bene, amici miei, contifosi della Stella! E sembra profilarsi qualche problema anche per mister Erra, sembra, per istigazione e per avere pianificato la condotta poco edificante del nostro difensore.

I fatti sono questi. In settimana Erra, nel preparare la partita, aveva particolarmente insistito con Ciruzzo, affinché questi seguisse l’attaccante della Viterbese per tutta la gara e non gli facesse toccare palla. Il nostro difensore pare abbia preso fin troppo alla lettera le raccomandazioni del mister, purtroppo. Tutto è cominciato sabato sera in ritiro. Sirignano non era in camera sua a riposare e, dopo un lungo giro per la città, viene trovato in piena notte a vegliare sotto la finestra d’albergo, dove dormiva Tounkara. La mattina, poi, quale sorpresa per gli avversari, nel trovarsi il nostro difensore, a tavola con loro, a fare colazione, azzeccato all’avversario. Non contento, Sirignano raggiunge il campo in autobus, non con i compagni di squadra bensì con i giocatori della Viterbese. E ancora, giunti allo stadio, si prepara nello spogliatoio avversario. Nel corso del riscaldamento i giocatori della Viterbese facevano il torello e Sirignano ad anticipare Tounkara e non fargli toccare palla; gli avversari provavano il tiro dalla distanza e Ciruzzo, in scivolata, a ribattere i tiri del povero malcapitato. Inizia la partita e Sirignano concede solo un minuto all’avversario, giusto il primo, il tempo di darsi una sistemata alla folta capigliatura e poi niente più. La partita è tutta un susseguirsi di anticipi tempestivi, contrasti vinti, mazziate a più non posso e, appunto, maltrattamenti vari. Addirittura, a fine gara, con tutta la nostra squadra a festeggiare, Sirignano che rientrava negli spogliatoi alle costole, indovinate di chi? La condotta poco edificante del nostro difensore si arresta, per fortuna, solo dentro gli spogliatoi, quando tutti, Tounkara compreso, si accingevano a spogliarsi: per forza, arrivati alle docce, anche il più impavido dei giocatori arretra e si inibisce, dinanzi a Tounkara!!     

La partita è stata ben giocata. La squadra si è dimostrata equilibrata e messa bene in campo da Erra, malgrado i tanti problemi e le indisponibilità. O forse, è anche grazie a questi che i nostri ragazzi hanno sfoderato carattere, determinazione e doti tecniche importanti. L’episodio, una volta tanto, è capitato a nostro favore: abbiamo capitalizzato al meglio e poi, dopo il gol, non abbiamo più fatto giocare gli avversari.

Oltre a Sirignano, mi sono piaciuti molto: Onescu (gran partita, di qualità e quantità); Gaeta (che sembra stia ritornando sui suoi, ottimi livelli); Guadagnino; Bovenzi (bravo nelle poche occasioni in cui serviva farsi notare) e Ciccio (vabbe’, che ne parliamo a fare??!!). Insomma, tra un po’ li nomino tutti ed è giusto così, perché tutti quanti sono stati all’altezza della situazione.

Bravissimo Erra, capace in ogni occasione (o quasi) e anche in situazioni di emergenza, di non perdere mai la bussola e di mettere, mi ripeto, sempre in campo una squadra che sappia cosa fare.

Peccato solo che, sebbene in fase di emergenza, avremmo meritato più dei tre punti presi domenica. Provo a lasciarmi alle spalle la partita con il Teramo ma, sono sicuro non faticherete a credermi, mi è ancora difficile. Quel punto (ma forse anche due) perso è ancora un boccone amarissimo da digerire.

A proposito: io il pezzo, per il post Teramo l’avevo scritto. La ragione ci ha consigliato di non pubblicarlo, solo quella. Altrimenti, insieme a Sirignano ed Erra, ci sarebbero state un altro paio di denunce!

Avanti così!

Alberto Maria Cesarano
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

LA PAGANESE "PENSA" AI TIFOSI, ERRA ESALTA I SUOI: "MENTALITA' DIVERSA DOPO VIBO"
ANCHE ONESCU VA IN DIFFIDA. AVELLINO SENZA MICELI E MANIERO