CASA PAGANESE | LE ULTIME

IL "BARBERA" VUOTO IMPRESSIONA LA PAGANESE, INIZIO DA DIMENTICARE POI SFIORA QUASI IL PAREGGIO.

Una Paganese in versione dottor Jekyll e mister Hyde deve arrendersi al Palermo

15.11.2020 17:11

Dopo aver regalato il primo tempo, la Paganese non riesce ad agganciare il pareggio nonostante negli ultimi cinque minuti Erra abbia inserito tutto il potenziale offensivo con quattro attaccanti più Scarpa. Gli azzurrostellati consentono al Palermo di trovare la prima vittoria stagionale tra le mura amiche dando continuità al successo di Castellammare di Stabia di mercoledì. A nulla vale il gol della bandiera di Schiavino.

Il Palermo parte fortissimo premendo sull’acceleratore e dopo tre minuti la difesa della Paganese sbroglia un pallone pericoloso che Floriano e Saraniti non riescono a far loro. E’ proprio del numero 9 rosanero la prima occasione della partita quando sale in cielo sul cross di Corrado e trova pronto il riflesso di Campani. Azzurrostellati che non riescono a reagire e vanno sotto dopo undici minuti. Kanoute elude la pressione di Sirignano e si invola sulla fascia destra, entra in area e serve Rauti che con il piatto destro batte Campani sul palo più lontano. Sono ancora gli uomini di Boscaglia a sfiorare il raddoppio con Marconi che devia alto sopra la traversa un calcio piazzato battuto da Martin. Dopo venticinque minuti la Paganese si fa viva dalle parti di Pelagotti; Mattia approfitta di una bella giocata di Diop e serve un rasoterra insidioso che Guadagni non arpiona di un soffio forse anche spinto da Palazzi. Azzurrostellati che protestano fortemente con l’arbitro Natilla. E’ ancora Mattia a rendersi pericoloso servendo al limite dell’area Cigagna, che aveva accompagnato l’azione, ma perde malamente il pallone che dà il via al contropiede perfetto del Palermo con Rauti che tarda il servizio per Almici; quest’ultimo crossa al bacio per Saraniti che trova il gol del raddoppio con un preciso colpo di testa. Rosanero che allora rallentano e consegnano il pallone tra i piedi dei liguorini e si arroccano nella propria metà campo ma si rendono comunque pericolosi con due calci di punizione, di Rauti prima e di Almici poi, che non impensieriscono Campani bravo a respingere.

Gli uomini di Erra escono dagli spogliatoi con un piglio diverso, con Schiavino e i suoi che provano a raddrizzare un primo tempo iniziato e terminato male. E’ proprio il difensore a trovare subito il gol che accorcia le distanze sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Bonavolontà. Allora il tecnico di Coperchia ridisegna i suoi inserendo Scarpa, Carotenuto e Cesaretti arretrando Mattia nei tre di difesa e piazzando Scarpa a centrocampo. La Paganese spinge e colleziona due calci d’angolo nel giro di pochi secondi, l’ultimo dei quali vede svettare Bonavolontà che però non trova lo specchio della porta. Il Palermo spreca diversi contropiedi e vede accendersi la spia della riserva, ma gli azzurrostellati sono più imprecisi che altro nell’ultimo passaggio e non impensieriscono quasi mai Pelagotti. L’estremo difensore rosanero accompagna sul fondo l’ultima opportunità per la Paganese con Cesaretti che calcia dal limite dell’area trovando una deviazione che porta solamente ad un calcio d’angolo. Erra inserisce tutti gli attaccanti ma a nulla vale. La partita termina con la prima vittoria casalinga degli uomini di Boscaglia. Da rivedere l’approccio degli azzurrostellati.

IL TABELLINO

MARCATORI: pt 11' Rauti, 33' Saraniti; st 8' Schiavino 
PALERMO (4-2-3-1): Pelagotti; Almici, Palazzi (31’pt Peretti), Marconi, Corrado (11’st Crivello); Martin (24’st Luperini), Broh; Kanoute, Rauti, Floriano (24’st Silipo); Saraniti (24’st Lucca). A disp: Fallani, Matranga, Doda, Accardii. All.: Boscaglia.
PAGANESE (3-5-2): Campani; Cigagna (13’st Carotenuto), Schiavino, Sirignano; Mattia (38’st Mendicino), Bramati (13’st Scarpa), Bonavolontà (42’st Isufaj), Gaeta, Squillace; Guadagni (13’st Cesaretti), Diop. A disp: Bovenzi, Fasan, Sbampato, Criscuolo, Curci. All.: Erra.
ARBITRO: Natilla di Molfetta (Pappagallo/Dell’Olio IV Pirrotta)
NOTE: gara che si disputa a porte chiuse. Ammoniti: Lucca (PAL), Schiavino, Cigagna (PAG). Angoli: 1-3. Recupero: 2’pt, 4’st.

Alfonso Esposito

foto: FB Paganese Calcio 1926 srl

Commenti

PER L'ESORDIO AL BARBERA ERRA CAMBIA POCO RISPETTO AL DERBY
ERRA DOPO IL PALERMO: "RIPRESA SOPRA LE RIGHE"