CASA PAGANESE | LE ULTIME

ANCORA UN PAREGGIO. 0-0 A VIBO CON IL RENDE, CON ZERO EMOZIONI.

Peppe Nocera
09.02.2020 19:02

Continua anche a Vibo Valentia contro il Rende il malanno di stagione degli azzurrostellati che, dopo il pari interno con la Cavese, inanellano il quarto pareggio ad occhiali nelle ultime cinque gare. Mister Erra conferma Bramati a centrocampo in luogo di Caccetta con Carotenuto esterno, visto l'infortunio di Mattia assente insieme a Scarpa, Guadagni e Dramè, con Alberti e Diop in attacco. La gara vive un primo tempo vibrante con qualche emozione in più, ma è subito il Rende a creare il primo brivido al 12': Vitofrancesco quasi sul fondo va via sulla destra e pesca in area, sul secondo palo, Rossini che in tuffo di testa fa gridare al gol. Incredibilmente accarezza la base del palo con Baiocco che nulla avrebbe potuto fare se avesse centrato lo specchio della porta. Risponde la Paganese con Alberti al 28', che si avventa su un pallone in area, anticipa di testa l'ex Borsellini ma a pochi passi dalla linea bianca libera un difensore del Rende. Sarà l'unica palla gol della Paganese dell'intera gara. Un minuto dopo la Paganese protesta per un dubbio tocco di braccio di un difensore di casa ma l'arbitro fa proseguire. Sul capovolgimento di fronte ancora un pericolo in area azzurra con Origlio che guadagna la fascia sinistra e crossa sul secondo palo dove Vitofrancesco non aggancia defilato dinanzi a Baiocco. Termina su questa iniziativa degli uomini di Rigoli la prima frazione.

Nella ripresa Erra lancia in mischia Caccetta per Bramati e Calil per Alberti ma la sostanza non cambia soprattutto sotto porta dove è innocuo l'evanescente Diop, mai pericoloso. La Paganese spesso pressa gli avversari nella loro metà campo, ha un maggior predominio del campo ma non concretizza anzi non crea. Gestisce senza affanni la gara con le emozioni, se si possono chiamare tali, che si alternano tra due tiri telefonati di Vitofrancesco al 70' e Caccetta al 77'. Nel finale però con la Paganese che non cambia mai ritmo cercando di far sua la gara, per poco non vi riesce il Rende che in precedenza aveva reclamato un rigore per un fallo di mano. All'84' ci prova Loviso su punizione a sfiorare il sette e due minuti dopo è Saveljevs in area a girare a rete con Baiocco che devia ma nessun biancorosso è lesto a raccogliere. Termina dopo cinque minuti di recupero la sfida di Vibo. Uno scialbo zero a zero che conferma l'astinenza del gol degli azzurri.Una solo rete nelle ultime sette gare.

Peppe Nocera
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

SCARPA E MATTIA DANNO FORFAIT, BRAMATI PIU' DI CACCETTA IN MEDIANA
LA PAGANESE VISTA DA ...NOCERA: NON CI SI SCHIODA