CASA PAGANESE | LE ULTIME

BRUTTA PAGANESE ALL'ESSENETO: L'AKRAGAS COL COMPITINO VINCE 2-0

Redazione
16.09.2017 17:09

La trasferta di Agrigento è un brutto schiaffo, un risveglio traumatico dopo i quattro punti ottenuti con Cosenza e Reggina. Una prestazione scialba, con poca determinazione e che evidenzia un netto passo indietro rispetto alle ultime partite. L'Akragas fa il compitino - ma ci ha messo senza dubbio più cattiveria - e ha la meglio di una gara mediocre, caratterizzata da vari fattori. In primis il cambio modulo della Paganese, con Favo che ha schierato i suoi con un inedito 3-5-2, lasciando in panchina sia Negro che Regolanti e facendo debuttare dall'inizio Pavan e Piana. La gara del difensore centrale è durata 37', il tempo di farsi espellere sull'episodio del rigore siglato dall'ex Longo che è valso il vantaggio dei biancazzurri. Nonostante l'inferiorità numerica nel secondo tempo la squadra azzurrostellata è rimasta teoricamente in partita senza però mai trovare lo spiraglio giusto, se non con un'occasione avuta da Cesaretti. In pieno recupero il gol di Franchi

I ritmi della partita sono stati bassi sin dall'inizio, con la Paganese che non è riuscita a giocare come avrebbe voluto, senza riferimenti centrali e con un reparto mediano in affanno. L'approccio dell'undici di Favo non è stato dei migliori, contro una squadra di Lello Di Napoli che è stata un po' più ordinata ma inconcludente. La fase di studio è interrotta da alcune conclusioni velleitarie dalla distanza, la miglior chance della Paganese è su una ripartenza sbagliata da Cesaretti che serve male Talamo. L'episodio che sblocca il match arriva al 37'. L'arbitro giudica irregolare (le immagini non chiariscono) la spinta di Piana ai danni di Salvemini, concede il rigore ed espelle il difensore che poco prima era stato ammonito per un fallo sulla trequarti. Dal dischetto, l'ex Longo spiazza Gomis. Come se non bastasse, a fine primo tempo alza bandiera bianca Baccolo che si fa male: dentro Ngamba.

Gomis è grande protagonista dell'avvio di ripresa, tenendo in partita la Paganese con almeno quattro interventi provvidenziali. Il primo su Saitta, il secondo su Salvemini e poi al 25' due volte su Parigi, dimenticato da Carini. A nulla serve alla formazione azzurrostellata il tutto per tutto tentato da Favo che passa al 4-2-3 con Regolanti nel cuore dell'attacco e Carcione sulla linea dei difensori. L'unica occasione degna di nota è intorno alla mezz'ora, con una sgroppata di Pavan a servire Cesaretti: Mileto respinge, poi Bensaja non riesce ad impattare la sfera. Troppo poco, davvero troppo poco per provare a pareggiarla (eppure non sarebbe servito niente di trascendentale). Così al 94' Franchi, in ripartenza, rende la sconfitta ancora più amara. 

IL TABELLINO

MARCATORI: pt 39' rig. Longo; st 49' Franchi
AKRAGAS (3-4-1-2): Vono; Mileto, Danese, Russo; Saitta (18' st Scrugli), Carrotta, Vicente, Longo, Sepe (27' st Rotulo); Moreo (18' st Parigi), Salvemini (39' st Franchi). A disp.: Lo Monaco, Pisani, Caternicchia, Ioio, Gjuci, Navas, Greco, Petrucci. All.: Di Napoli
PAGANESE (3-5-2): Gomis; Meroni (19' st Regolanti), Piana, Carini; Pavan, Tascone (19' st Bensaja), Carcione, Baccolo (42' pt Ngamba), Della Corte (30' st Dinielli); Cesaretti (30' st Buxton), Talamo. A disp.: Galli, Scarpa, Negro, Garofalo, Bernardini. All.: Favo
ARBITRO: D'Ascanio di Ancona (Cantafio-Massara)
NOTE: spettatori 600 circa. Espulso al 37' pt Piana per doppia ammonizione. Ammoniti: Vicente, Meroni, Rotulo. Angoli 9-4. Recupero pt 2', st 5'

Danilo Sorrentino
© Paganesemania - Riproduzione riservata

VOTA IL MIGLIORE IN CAMPO DI AKRAGAS-PAGANESE

Commenti

AKRAGAS, DI NAPOLI: "SIAMO CONCENTRATI SOLO SULLA PAGANESE"
TROFEO "SALVATORE FRANCAVILLA": E' ANDREA MERONI IL MIGLIORE DI PAGANESE-REGGINA