L'ARCHIVIO RACCONTA

PAGANESE, ECCO IL RECORD STORICO: MAI CINQUE SCONFITTE DI FILA IN CASA IN AVVIO

Peppe Nocera
05.11.2018 15:11

Sicuramente la Paganese 2018-19 di mister Fusco ha già raggiunto un primo obiettivo: è entrata nella storia di questa società! Un record certamente da non sventagliare ai quattro venti e di cui c'è poco da vantarsi, ma pur sempre è un record. In 92 anni di calcio mai nessuna formazione aveva fatto peggionelle prime cinque gare casalinghe. Mai nessuna formazione azzurrostellata dal 1928, da quando è iniziata l'attività agonistica, aveva perso le prime cinque partite in casa. Da incallito storico dei numeri della Paganese ho girato e rigirato le pagine dei libri, che con Nino Ruggiero, Barbara Ruggiero e Chrystian Calvelli, ho scritto sulla storia della Paganese, senza trovare nessuna smentita. Annata dopo annata cercavo di trovare, in qualche vecchia stagione, chi avesse potuto fare peggio agli albori della storia, nei primi anni agonistici ma niente: tutte le formazioni avevano almeno pareggiato una gara casalinga nelle prime cinque. Ad un certo punto la mia attenzione s'è soffermata sul campionato di Promozione 1957-58 allenata da Mario Rosi. Curiosamente le prime due giornate furono giocate in casa, da calendario, al vecchio "Del Forno" e quella Paganese del presidente De Vivo rimediò due sconfitte con Battipagliese (0-1) e Turris (1-2) ma il sortilegio negativo s'infranse fortunatamente quindici giorni dopo quando Bucciarelli e compagni rifilarono un sonoro 4-1 al P.T. Salerno.

La mia ricerca è continuata anche nelle annate più funeste, con salvezze striminzite o retrocessioni, come nella stagione in C2 86-87, ma senza trovare un percorso così disastroso. Paradossalmente proprio l'era Trapani, ricca nella prima decade di vittorie di campionato e soddisfazioni, ha fatto registrare iniziali inciampi casalinghi. La stagione 2003-04, la prima dell'era Trapani con Belotti in panchina, ebbe un avvio da brividi: Tre sconfitte consecutive, due casalinghe, con Sangiuseppese e Casertana entrambe vittoriose al Torre per (2-3) con il primo sorriso, con Santosuosso - che aveva sostituito Belotti nel frattempo - che arrivò alla quinta giornata con il Potenza (1-0).

Sino a sabato scorso il record storico era saldamente nel curriculum del tecnico Agenore Maurizi, ormai scalzato in questa classifica visto il rendimento della Paganese targata Fusco. Mai si poteva pensare sino a qualche anno fa che ci fosse stato qualcuno che avesse potuto far peggio, ed invece sì! Quella di Maurizi della stagione 2013-14 - ricordiamo che in quel campionato non ci sarebbero state retrocessioni come da regolamento -  infilò quattro sconfitte consecutive casalinghe: Pontedera (1-2), Ascoli (0-1), Prato (0-1) e Lecce (0-1). Alla quinta arrivò la vittoria per 2-0 contro il Barletta. 

Tutto prima della Paganese di mister Luca Fusco con un filotto da record: Rende (1-4), JuveStabia (1-4), Catanzaro (0-3), Catania (2-4) e Sicula Leonzio (0-1). Un mister già entrato nella storia della Paganese, una Paganese da record... seppur negativo!

Peppe Nocera
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

PAGANESE vs SICULA LEONZIO: GLI SCATTI DEL MATCH
PROFILI - LONGO ACCUMULA MINUTI: "SPERAVO DI GIOCARE DI PIU', IN C E' TUTTO DIVERSO"