A TU PER TU CON L'AVVERSARIO

BISCEGLIE ALLA PRIMA IN C DOPO 19 ANNI. ZAVETTIERI: "PARTIAMO BENE"

25.08.2017 18:08

La prima squadra ad inaugurare la stagione 2017/18 al Marcello Torre è il neopromosso Bisceglie che torna tra i professionisti dopo 19 anni e dopo un lungo testa a testa con il Trastevere nello scorso campionato di Serie D. I nerostellati arrivano a questa sfida forti della qualificazione nel triangolare del girone H di Coppa italia di serie C con Monopoli e Fidelis Andria. L'allenatore è Nunzio Zavettieri, ex Bari, Juve Stabia e nell'ultima stagione, dalla decima alla venticinquesima giornata, alla guida del Catanzaro. In conferenza stampa il mister dei pugliesi ha tracciato il bilancio del precampionato facendo riferimento  a cosa manca ancora a questa squadra: "Sto lavorando molto sull'equilibrio e la continuità. Molto spesso ho visto dei blackout in gara che non ci possiamo permettere a stagione in corso. Sarebbe un colpo basso grave per tutti. Di positivo ho visto l'identità, seppur discreta, del mio gruppo". Poi sulle restanti giornate annunciate ieri: "Non mi interessa il calendario, prima o poi le dovremo affrontare tutte. Io penso solo alla partita che verrà e quindi ora penso alla Paganese. Noi siamo una matricola, abbiamo tanti stranieri appena arrivati e dobbiamo essere capaci di adattarci subito. Ci aspetta una bella prova e se ci riusciamo bene contro una squadra come la Paganese, di cui non mi fido, possiamo proseguire bene anche nelle prossime partite".

Zavettieri ha un paio di dubbi per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo al Torre. Uniche certezze le esclusioni per indisponibilità di Turmalaj e Lame mentre si attende il transfert per poter aggregare l'ultimo arrivato Mateas Delic, esterno d'attacco. Il Bisceglie dovrebbe schierarsi con una formazione a specchio con quella della Paganese, partendo da Crispino tra i pali (per lui qualche presenza in serie B con il Como un paio di anni fa). Linea difensiva a quattro con Migliavacca, Petta, Jurkic e l'ex Avellino e Juve Stabia Giron. Centrocampo con Vrdoljak al centro tra Boljat e l'ex Bari Lugo Martinez. Il tridente d'attacco dovrebbe essere composto da Partipilo, Jovanovic e Montinaro. Occhio alla vera e propria colonia di croati presenti in squadra, ben sei e tutti con presenze nella massima divisione croata. Attenzione anche alla qualità di Lugo Martinez e Paulo Azzi, ex Siracusa che però partirà dalla panchina. 

BISCEGLIE (4-3-3): 1 Crispino; 23 Migliavacca, 5 Petta, 6 Jurkic, 13 Giron; 16 Lugo, 19 Vrdoljak, 20 Boljat; 7 Partipilo, 9 Jovanovic, 17 Montinaro. A disp.: 12 Vassallo, 22 Alberga, 3 Raucci, 4 Diallo, 10 Toksic, 11 D'Ancora,, 14 Delic, 15 Delvino, 18 Gabrielloni, 24 Markic, 25 Azzi. All.: Zavettieri
All.: Zavettieri

Alfonso Esposito
© Paganesemania - Riproduzione riservata 

Commenti

NUMERAZIONE UFFICIALE: LA 10 A SCARPA, MAIORANO COL 9. E MANCA IL 18...IL NUMERO DI MARINO
CARINI SUBITO TITOLARE, DINIELLI NO. ANCHE SCARPA DALL'INIZIO, CARCIONE OK