PAGANESEVIRUS...STORIE EPIDEMICHE

PAGANESEVIRUS...STORIE EPIDEMICHE: NEL 1974 LA PARTITA NUMERO 1000 IN ATTESA DELLA 2600

Macchina del tempo nella storia della #Paganese, con le gare "tonde": la numero 1000 nel 1974

Peppe Nocera
27.03.2020 17:03

Al tempo dell' "Emergenza Coronavirus" bisogna " Stare a Casa " e penso che questo l'abbiamo capito tutti...allora bisogna ingegnarsi per far trascorrere il tempo. Ho iniziato a riordinare il mio archivio storico della Paganese e così ho potuto fare una cosa che volevo fare da tempo, ma il tempo non c'era. Volevo capire quante partite la Paganese avesse disputato nella sua lunga storia. Ed allora piano piano, partita dopo partita, passando da una vittoria all'altra, tra sconfitte e pareggi, ho ricostruito la storia in numeri degli azzurrostellati. E' stato entusiasmante - mi accontento di poco in questo periodo - enumerare ogni singola partita, contare e ricontare, anno dopo anno, stagione dopo stagione, ogni singola gara. Sommando e sottraendo, aggiungendo e togliendo, lungo tutto un pomeriggio, per togliermi quest'ennesimo sfizio sulla storia della Paganese, da maniaco incallito.

La prima gara ufficilale in campionato, penso sia nota a tutti, risale al 25 novembre del 1928. Si gioca a Caserta la gara valevole per la prima giornata del campionato di Terza Divisione 1928-29 Pro Caserta - Paganese terminata in parità 0-0. Dopo un salto temporale di 30 anni arriviamo al 15 marzo del 1959. A Scafati, in uno dei tanti derby della storia, la Paganese del tecnico Antonio Punzi scende in campo per la disputa della gara numero 500 a distanza di 33 anni dalla sua fondazione. La Paganese brinda alla cinquecentesima gara con una vittoria, nella stagione di Prima Categoria 1958-59, battendo la Scafatese per 1-0 grazie alla rete del bomber Cafiero, 21 reti in 23 partite quell'anno, al 37' del primo tempo. La macchina del tempo fa un altro balzo in avanti e ferma il calendario all'anno 1974. Siamo al 1° dicembre della stagione di serie D 1974-'75. Gli azzurri del compianto capitano Costantino Ferraioli, nella foto, e del tecnico Rambone tagliano il tragurado della 1000esima gara della storia ancora in trasferta a Cassino. Sorace al 12' e Albano al 20' portano avanti la Paganese che ad inizio ripresa viene raggiunta con un micidiale uno-due nel giro di due minuti firmato da Pacitto al 54' e Selvatici al 56'.

Trascorrono gli anni, la Paganese macina gare su gare, arriva in Serie C, vive il suo periodo d'oro a cavallo degli anni Settanta ed Ottanta fino alla decadenza al termine di quei favolosi anni Ottanta. Stagione 1988-89, i fasti del passato sono alle spalle, la Paganese vive una fase da nobile decaduta ma riesce a salvarsi, solo sul campo in quella stagione dove alla trentunesima giornata, il 30 aprile 1989 supera al "Torre" il Forio d'Ischia per 4-0 con reti di De Simone, Vicidomini e doppietta di Igino Serrapede. E' la partita numero 1500 della storia della Paganese in campionato. Gli anni Duemila segnano anche il traguardo delle 2000 partite per la glorosiosa Paganese, che cade a Matera il 26 ottobre del 2003, serie D 2003-'04, in occasione della sconfitta di misura, 2-1, nella Città dei Sassi con Cirillo che mette a segno il gol azzurro.

Siamo ai giorni nostri, la clessidra della Paganese segna la data del 23 settembre 2017 per indicare la partita numero 2500 della novantennale storia azzurra. Ancora un derby, stavolta disputato in casa, amaro  quello con la Juve Stabia che s'impone a Pagani per 1-2 con Scarpa che realizza su rigore il gol della bandiera contro le vespe che a fine anno giungeranno in B. Non poteva essere che Francesco Scarpa, simbolo della Paganese degli anni 2000 a timbrare la marcatura in questa gara storica. E' uno strano scherzo del destino, facendo il conteggio delle gare, da quel 23 settembre 2017, ci fa giungere alla gara 2599 alla sfida con la Vibonese, l'ultima giocata primo dello stop per il Coronavirus, dove va a segno ancora Scarpa.

Per la partita numero 2600 bisogna attendere la prossima, tutti impazienti di viverla al più presto, per ritornare alla normalità e ritonare allo stadio, tutti assieme, per brindare alla vita che riprende, abbracciandoci al prossimo gol degli azzurri e gridando liberamente...Forza Paganese!

Peppe Nocera
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

#ONTHISDAY | 27 marzo 2011: È UN PUNTO D'ORO, LA PAGANESE ESCE INDENNE DA MONZA
#ONTHISDAY | 28 marzo 2013: È UNA GARA DAI DUE VOLTI, UN TEMPO E UN PUNTO A TESTA! VIDEO