CASA PAGANESE | LE ULTIME

UNA BUONA PAGANESE CADE CONTRO IL PIU' QUOTATO CATANZARO

Gli uomini di Erra devono arrendersi al gol di Verna, ma la prestazione non è mancata affatto

Redazione
07.10.2020 22:10

Il risultato di 1 a 0 per il Catanzaro fa sì che la Paganese abbia in classifica ancora un solo punto dopo 3 giornate, ma la sconfitta di oggi è lontana parente di quella subita contro la Ternana. Probabilmente la ''scoppola'' di sabato scorso ha fatto effetto sui ragazzi di Erra, scesi in campo con un piglio ed una determinazione diversi. Dopo il brutto k.o. interno contro le fere, il turno infrasettimanale vede la Paganese perdere 1-0 sul campo del Catanzaro.

Partita del Ceravolo che parte con ritmi bassi e le due squadre sembrano studiarsi nel primo quarto d’ora. Il primo squillo della partita è azzurrostellato con Cesaretti che raccoglie la punizione messa in area da Onescu e con il sinistro colpisce l’esterno della rete. Un quarto d'ora dopo è ancora la paganese a provarci con un sinistro da fuori bloccato dal portiere giallorosso. Al 39’ grandissima occasione per Curiale che, imbucato da Baldassin, si ritrova a tu per tu con Fasan bravissimo a chiudere lo specchio della porta. Poco dopo è ancora il numero 7 dei padroni di casa a sfiorare il vantaggio, quando su un ottimo cross di Corapi gira di testa colpendo il palo esterno alla sinistra di Fasan. L’ultima azione degna di nota del primo tempo arriva al 43’ con Baldassin che tira dall’altezza del dischetto del rigore ma viene murato da un buon intervento di Onescu.

Dopo l'intervallo è la Paganese ad avere la prima occasione con Cesaretti che mette fuori di testa
all’interno dell’area di rigore. Arriva così il vantaggio del Catanzaro firmato da Verna: il numero 8 sfrutta l’ottima sponda in area di rigore e fredda Fasan con un piatto destro che termina alla sinistra del portiere. Erra ridisegna la Paganese cambiando Sirignano e Guadagni con Diop e Scarpa, passando così al 4-3-1-2. Al 75’ episodio dubbio in area del Catanzaro che vede Cesaretti cadere e ammonito per simulazione dall’arbitro che era a pochi passi dall’azione. Ultimi 10 minuti di gara che vedono una Paganese decisamente a trazione anteriore con l’ingresso in campo di Mendicino per Benedetti. Gli uomini di Erra spingono con insistenza per trovare il pareggio. All’86’ cross perfetto di Squillace che trova la testa di Onescu, solo all’interno dell’area ma colpisce alto sopra la traversa. Nei 5 minuti di recupero , al 93’ il Catanzaro ha il match point con Carotenuto che si fa scippare il pallone a centrocampo da Di Massimo che si lancia in velocità e arriva all’uno contro uno con Fasan, ma l’estremo difensore ex Celtic chiude ancora una volta la porta e tiene in vita la Paganese. L’ultima azione è di Mendicino si smarca in area e mette in mezzo con un
difensore avversario che libera l’area a pochi centimetri dalla linea di porta negando a Diop di mettere in
rete.

IL TABELLINO
MARCATORE: st 12' Verna
CATANZARO (3-5-2): Branduani; Fazio, Martinelli, Pinna; Garufo, Verna, Corapi (45’st Risolo), Baldassin (9’st Di Massimo), Contessa; Carlini (35’st Altobelli), Curiale (45’st Evacuo). A disposizione: Mittica, Iannì, Salines, Riggio, Evan’s, Riccardi, Cristiano, Pipicella. All.: Calabro.
PAGANESE (3-5-2): Fasan; Sbampato, Schiavino, Sirignano (22’st Diop); Mattia (10’st Carotenuto), Onescu, Bonavolontà, Benedetti (36’st Mendicino), Squillace, Cesaretti, Guadagni (22’st Scarpa). A disposizione: Campani, Bovenzi, Esposito, Isufaj, Perazzolo, Cigagna. All.: Erra.
ARBITRO: Virgilio di Trapani (Ricciardi – Voytyuk; IV Di Marco)
NOTE: partita disputata a porte chiuse. Ammoniti: Curiale, Martinelli, Carlini, Carotenuto, Cesaretti, Bonavolontà, Verna. Angoli: 9-1; Recupero pt 2’, st 5’

Christian Esposito
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

SIRIGNANO TORNA E PARTE TITOLARE. UN CAMBIO PER REPARTO
TRAPANI UFFICIALMENTE ESCLUSO. NULLE LE GARE CON CASERTANA E CATANZARO