NEL SEGNO DEGLI STREET URCHINS 35 ANNI DOPO: AUGURI MONELLI!

Peppe Nocera
02.12.2019 20:12

L'altra sera, quando al Circolo Uninone ho avuto il piacere e l'orgoglio, da vecchio monello, di presentare la celebrazione del 35° compleanno degli Street Urchins c'erano tutti. Proprio tutti! Anche lui, Salvatore Francavilla. Lo si avvertiva, la sua presenza era tangibile e aleggiava su tutti noi che stavamo raccontando la storia di un gruppo di quasi diciottennni, nel 1984, con base al Liceo Scientifico Mangino che decisero di cambiare lo stile di fare gli Ultras. Tracciarono un solco, forse inconsapevolmente, attraverso la penna di Massimo De Maio che disegnò un ragazzo bendato con gli occhiali. Poi arrivarono gli anni '90 e se in Italia la testa era tutta al mondiale di calcio, la Paganese ripartiva sotto la presidenza Iacuzio e ripartivano anche gli Street Urchins, con la New Generation guidata da Sly. L' innovatore, il rivoluzionario, il lungimirante di una generazione che creò il movimento, colui che era vent'anni avanti. Il "suo" striscione, un 30 metri con la scritta stilizzata, era illuminato dalle torcie venerdì sera in una Curva Nord, più bella che mai. Il tempo poi passa, come le generazioni, ma loro ci sono sempre affiancati dagli altri gruppi, nel portare avanti la Mentalità Ultrà. Cambiano le generazioni, com'è naturale, e negli anni 2000 arriva il futuro avvocato Massimo Tramontano, ad ereditare il megafono. Grande motivatore e comunicatore che porta avanti tante battaglie anche solidali del gruppo che si apre sempre più alla città, anche attraverso i tanti striscioni che tappezzano la città nei mometi topici. Arrivano le vittorie, le soddisfazioni finalmente e da Montefalcione si va in trasferta a Verona. Gli Street Urchins spengono candeline su candeline, diventano nel frattempo maggiorenni, poi venticinquenni, ora trentacinquenni sotto la guida di nuove leve ed il prescelto è Pierpaolo Pepe. E' il momento delle repressioni, della Tessera del Tifoso, del Daspo, temi trattati con esperti in materia nel convegno al Circolo Unione, dove non potevano mancare i fratelli frusinati e le tifoserie amiche come Giugliano e Torre Annunziata. Stasera il week-end di festeggiamenti si concluderà con la classica cena, dove su quelle 35 candeline soffieranno tutti, proprio tutti, anche Salvatore Francavilla. AUGURI MONELLI!

Commenti

CASERTANA vs PAGANESE: GLI SCATTI DEL MATCH
IL MOVIOLONE - LA CASERTANA PERDE LA TESTA, COLLU NO. BUONA LA DIREZIONE DEL SARDO