IL MOVIOLONE

IL MOVIOLONE: INCERTO L'EPISODIO DEL GOL-NON GOL. AL LIMITE L'INTERVENTO DI IUNCO PER L'1-0

07.12.2016 14:12

Molta delusione negli occhi dei pochi presenti al Torre. Una squadra che sembra smarrita e che corre meno di quanto facesse nelle calde domeniche di settembre senza alcuna preparazione. Un pareggio che è il risultato più giusto se si analizzano le occasioni avute da entrambe le compagini. Pronti via e vi è subito grande lavoro per la terna arbitrale, composta dal direttore Luca Detta di Mantova e dagli assistenti Giampiero Urselli di Taranto e Giuseppe Antonacci di Barletta. Al 12' Scardina sul fondo pesca Spinelli che batte di testa a colpo sicuro, Chiriac respinge il pallone che colpisce prima il palo e poi la linea prima di essere spazzato da Camilleri. L'assistente numero due Antonacci, a chiari gesti, lascia giocare: decisione di estrema difficoltà perchè il pallone tocca sicuramente la linea (dalla foto si vede anche la nuvoletta di polvere della linea) mentre è da vedere il momento in cui viene rilanciato da Camilleri, il quale è all'interno della porta. Resta qualche dubbio, ma non sembra essere gol. 
Sacrosanta, invece, l'ammonizione comminata allo stesso Spinelli che insegue Maiorano in ripartenza e lo atterra sulla trequarti campo. Maiorano resta a terra, soccorso dallo staff medico della Paganese. Molti in tribuna si sono chieste perchè il numero 27 azzurro non abbia abbandonato momentaneamente il terreno di gioco. Ebbene da quest'anno, con le modifiche apportate dall'IFAb con la circolare n. 1, il regolamento, nel caso in cui vi sia ammonizione all'autore del fallo, consente a chi lo subisce di restare sul terreno di gioco nonostante le cure sanitarie. Qualche dubbio, ad essere onesti, anche sul gol di Reginaldo che ha illuso i tifosi azzurri ma che ha scatenato le proteste dei siciliani. Iunco infatti recupera palla con "mestiere" ai danni di Dentice (episodio che ricorda molto il gol subito in casa con il Monopoli: in quell'occasione i protagonisti furono Dicuonzo e Balestrieri), compiendo un intervento al limite. Regolare invece la posizione di Reginaldo che è mantenuto in gioco dallo stesso Dentice
Grave invece l'errore che Antonacci commette al 29' della ripresa, quando ferma Deli in posizione di offside ma dalle immagini si può vedere che il capitano azzurro è mantenuto in gioco da Brumat con un piede. In ogni caso Deli tira addosso all'estremo difensore Santurro. Da segnalare infine le ammonizioni sacrosante per Silvestri e Reginaldo. Per concludere, divertente siparietto a metà ripresa. Il primo assistente Urselli viene colpito da una forte pallonata, per lui necessarie le cure. Stordito anche l'arbitro che si dimentica che il suo collega è fuori dal campo e quando viene colpito va accordata una rimessa laterale. Dapprima non la concede, poi fa riprendere il gioco correttamente.

Daniele Ferrara
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

LA PARTITA DEL TIFOSO: ABBIAMO AVUTO PAURA DI VINCERE
FERRIGNO: "L'OBIETTIVO E' LA SALVEZZA, A GENNAIO PRENDEREMO POCHI GIOCATORI MA DI QUALITA'" (VIDEO)