CASA PAGANESE | LE ULTIME

ERRA VERSO L'ESORDIO IN CAMPIONATO: ‘’VENDEREMO CARA LA PELLE’’

IL DIKTAT DEL MISTER: ‘’A CATANIA CON ENTUSIASMO, VIVACITA’ E CORSA’’

Redazione
26.09.2020 13:09

Cambiano le cose, quest’anno non sarà possibile partecipare, attivamente, alle conferenze stampa pre e post partita nemmeno ai giornalisti, alla luce della situazione sanitaria che stiamo fronteggiando da mesi, quindi le dichiarazioni dell’intervistato verranno riportate dall’Area Comunicazione della società. Allo stesso modo la prima conferenza della stagione di Erra si è svolta in questo modo, subito il tecnico di Coperchia ha avuto modo di esprimersi sullo scongiurato sciopero dei giocatori: "Si è fatta tanta confusione, solo ieri in tarda mattinata abbiamo ricevuto la decisione di giocare e quindi di poter organizzare in fretta e furia questa trasferta, anche abbastanza lontana per noi, adesso non ci resta che scendere in campo". Erra ha poi continuato analizzando la situazione della Paganese: "Subito dobbiamo far fronte ad una situazione di emergenza, tra infortunati (Mattia, Campani, Sirignano e Diop) e squalificati (Scarpa), la società sa cosa manca per completare la rosa. Nel frattempo chi domani scende in campo deve dare il massimo poiché ha inizio il campionato e il match vale 3 punti, compresi i tanti giovani che saranno protagonisti.’’ Erra si è poi soffermato anche ad analizzare l’avversario di domani e le possibilità di espugnare il Massimino: "Il Catania è una squadra forte e blasonata, ha fatto un mercato importante ma i ragazzi che abbiamo noi devono dimostrare le proprie qualità anche contro squadre di questo tipo. Per molti di loro è la prima esperienza in uno stadio del genere, questo però deve essere tramutato in entusiasmo, vivacità e corsa". Infine, due battute sugli ultimi arrivati: "Siamo una famiglia e da tale accogliamo tutti, dal canto loro i nuovi si sono subito calati in questa realtà e si sono messi in condizione, quindi per la partita di domani sono disponibili".

Gerardo De Prisco
© Paganesemania – Riproduzione riservata

Commenti

IN QUATTRO SALTANO LA SFIDA DI CATANIA: PAGANESE GIA' IN EMERGENZA
PAGANESE CON GLI UOMINI CONTATI: ATTACCO DA 40 ANNI IN DUE