CASA PAGANESE | LE ULTIME

IL DIKTAT DI ERRA: "ATTENTI ALLA VIBONESE! E’ UNA SQUADRA AGGRESSIVA E CONOSCE BENE LA CATEGORIA"

Il mister azzurrostellato ha finalmente potuto svolgere una settimana di lavoro completa con la squadra, utile a trovare condizione fisica e mentale

Redazione
16.10.2020 16:10

Domani alle ore 15 la Paganese sarà attesa da una difficilissima gara contro la Vibonese al Luigi Razza – riaperto parzialmente per 550 spettatori – in un match che sa tanto di uno scontro fra due squadre che sulla carta hanno una rosa molto simile, formata da un mix di giovani e di calciatori esperti. Proprio su un’attenta analisi dell’avversario Erra ha cominciato la conferenza pre-partita: "La Vibonese ha cominciato bene questo campionato ed ha dimostrato di saper interpretare ottimamente le partite. E' una squadra aggressiva con tanta esperienza ma anche freschezza, quindi dal canto nostro dovremo cercare di pareggiare la loro aggressività e fare una buona partita". La sensazione è che stavolta il modulo di partenza possa essere il 3-5-2, complice anche l'assenza di Cesaretti in attacco. Però il buon approccio di Mendicino, che ha lavorato per la prima volta per una settimana intera, lasciano buone sensazioni nell'allenatore azzurrostellato: "Credo che l’assetto tattico su cui siamo stati costruiti è il 3-5-2, anche se si sono aggiunte numerose variabili che ci consentono di modificare il sistema di gioco di volta in volta. Mi dispiace che Cesaretti non possa venire con noi, purtroppo ha subito un risentimento muscolare domenica scorsa e non si è allenato tutta la settimana, d’altronde aveva giocato due partite intere a distanza ravvicinata e veniva da un periodo di inattività. Mendicino ha beneficiato di questa prima settimana di lavoro svolta interamente e i miglioramenti si sono visti, domani non so ancora se partirà titolare o meno ma in queste tre partite si ritaglierà il suo spazio". Ritornando sulle prime giornate che hanno portato solo due punti in quattro partite ha fatto intravedere che c’è tanto amaro in bocca per i risultati: "La partita con la Cavese l’abbiamo pareggiata e questo è il lato negativo, ma io credo che dal punto di vista della prestazione lo 0-0 ci vada un po’ stretto. In realtà io penso che in generale abbiamo lasciato punti per strada ed abbiamo raccolto meno di quanto meritavamo, infatti solo i primi 45’ contro la Ternana non mi hanno soddisfatto da quando è cominciato il campionato. Diamo il tempo a questo gruppo di trovare un’omogeneità fisica e di conoscersi al meglio, e ciò può avvenire solo con il passar del tempo". Neppure per questa sfida recupera Danilo Gaeta, centrocampista costretto ai box per la distorsione alla caviglia rimediata nei primi minuti di Catania-Paganese. "Per noi è un under fondamentale poiché conosce bene la nostra realtà ed è molto bravo, purtroppo è fuori praticamente dall’inizio di questo campionato e contiamo di recuperarlo il prima possibile".

Gerardo De Prisco
© Paganesemania- Riproduzione riservata

Commenti

CESARETTI VA KO ED ERRA RITORNA ALLA DIFESA A TRE
PROVA HORROR AL RAZZA: LA VIBONESE PASSEGGIA SULLA PAGANESE