L'ARCHIVIO RACCONTA

L'ARCHIVIO RACCONTA: TUTTO EBBE INIZIO A CASERTA 91 ANNI FA!

Peppe Nocera
28.11.2019 12:11

Ogni squadra ha una storia da raccontare e la storia della Paganese nasce da una trasferta, da un derby di novantuno anni fa che si giocò a Caserta. Era il 25 novembre del 1928. La Paganese, sorta due anni prima, disputa in quella stagione 1928-29 (nella foto), il suo primo campionato ufficiale della F.I.G.C. quello di Terza Divisione Girone Unico. A quel torneo partecipa anche l'antenata della Casertana, ovvero il Gruppo Sportivo Pro Caserta. Nella Città della Reggia, il calcio ebbe inizio nel 1908 con la fondazione della Robour Football Club, nella stagione 1911-12 divenne Associazione Sportiva Volturno, poi Associazione Sportiva Ausonia e dalle loro fusioni nacque la Pro Caserta. Nel 1924, dopo l'inattività dal 1920 al 24, fu fondata l'Unione Sportiva Casertana, che dopo una stasi calcistica di una stagione disputò i tornei del 1925-26 e del 1926-27 di Prima Divisione. Altro stop di una stagione per un anno sino alla costituzione del Gruppo Sportivo Pro Caserta, che s'iscrisse al campionato di Terza Divisione 1928-29. Successivamente nel 1930-31 viene fondata l'Associazione Sportiva Caserta che ne 1936 diventa Associazione Calcio Caserta, sino alla definitiva denominazione nel 1937 di Unione Sportiva Casertana. I calendari stilati agli inizi di novembre del 1928, decisero che fosse la trasferta di Caserta la prima gara ufficiale della storia della Paganese del presidente Giuseppe Baldanza e dell'allenatore-calciatore Carlo Venturini. Quest'ultimo, nato a Mantova nel 1895, fu un difensore che iniziò a giocare proprio nella sua città, prima di trasferirsi alla Salernitana nel 1927 e successivamente alla Paganese, dove vi rimase per tre stagioni. 

Questo il tabellino ufficiale del primo incontro della storia della Paganese

Caserta 25 novembre 1928

PRO CASERTA-PAGANESE : 0-0

PRO CASERTA: Sacco, Leone, Giordano, Manzi, Di Lauro, Costa II, Balduzzi, Sapio, Spinola, Costa I, Papa. All: Vitrone

PAGANESE: Ariante, Bove, Tramontano, Donnarumma, Boccia, Barone, Accarino V, Accarino VI,Masina, Ciacci, Morricone. All: Venturini

ARBITRO: Coscia di Napoli

Questo uno stralcio della cronaca dell'incontro tratta dal "Mezzogiorno Sportivo" del 30 novembre 1928.

"IL PRO CASERTA PAREGGIA CON LA PAGANESE 0-0"

I "poulains" (puledri-giovani atleti) del cavalier Amato hanno deluso l'aspettativa dei numerosi supporters riversattosi sul Campo Sportivo che manca ancora delle tribune, invogliati dalla splendida giornata e dall'inizio del campiuonato. I pronostici della vigilia erano favorevoli ma la "guigne" (sfortuna) e la formazione di ripiego hanno influito facendo perdere un punto sicuro alla compagine cittadina. L'inizio è favorevole alla Paganese, le azioni sono però infruttuose, perchè i terzini cittadini vigilano. La ripresa è di marca casertana e al 6' l'arbitro fischia una punizione contro gli ospiti. Il "ball" come sempre non è raccolto dagli avanti cittadini. (M. Civiletto.)

Peppe Nocera
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

CASERTANA SCONFITTA IN COPPA, GINESTRA RISPARMIA LA TRASFERTA A OTTO TITOLARI
VIDEO | ERRA VERSO IL DERBY: "VOGLIO RISPOSTE CORAGGIOSE DALLA SQUADRA"