LA PAGANESE VISTA DA... NOCERA

LA PAGANESE VISTA DA...NOCERA: ONORE AI VINTI, AI VINCITORI, ALLA CURVA NORD!

Peppe Nocera
30.04.2018 11:04

La Paganese, dopo la pietosa prestazione offerta domenica scorsa in casa contro la Sicula Leonzio, reagisce sia sul piano motivazionale che sul piano tecnico ed esce a testa alta da un Via Del Mare in festa. Gli azzurri, che fanno ruotare alcuni elementi per provare anche nuove soluzioni in vista dei playout, da imbucati diventano a modo loro protagonisti della festa promozione del Lecce. Negli ultimi trent'anni e passa, gli azzurrostellati sono stati spettatori di diverse feste promozione altrui: ricordo quella del Pisa a Pagani nel '79, dell'Arezzo ad inizio anni Ottanta (con un 4-1 ed un gol favoloso di Fracas) ed ancora del Gubbio di Torrente pochi anni fa, finendo con quella del Lecce di ieri. Chissà mai se un giorno potremmo noi festeggiare un traguardo del genere. 
L'attualità dice che bisogna lottare e preparare due sfide con il Fondi per conservare la Serie C. La gara di Lecce ha dimostrato che, se si gioca con la testa e la determinazione, si possono evitare figuracce quelle di domenica scorsa con la Leonzio. Questa squadra deve chiarire, in primis a se stessa visti i limiti tecnici evidenti, come intende giocarseli questi playout, se con la testa giusta o meno. Le vittorie, i risultati in generale, sono figlie delle motivazioni per la maggior parte, ed allora se con la testa si è nella direzione giusta, probabilmente ci si può salvare. Resto comunque sempre preoccupato perchè questa squadra è instabile e l'ha dimostrato durante tutto il campionato; allo stesso tempo spero che questa prestazione di Lecce possa essere il giusto viatico per prendere coscienza di come giocarsele queste ultime partite. Anche quella con il Catanzaro fa parte del pacchetto motivazionale perchè sarà fondamentale trovare continuità di mentalità per conquistare il punto che matematicamente garantirebbe a Cesaretti e compagni di giocarsi il ritorno in casa. Quindi già con il Catanzaro ci si aspetta una gara determinata, per chiudere - semmai con una vittoria - un campionato che soprattutto in casa è stato avaro di soddisfazioni.
Complimenti nel frattempo al Lecce per la risalita in B, ma soprattutto ai tifosi della Paganese. La rappresentanza azzurrostellata nel settore ospiti s'è fatta onore per la presenza, non sfigurando dinanzi agli oltre 20mila del Via del Mare. Una presenza d'amore, al di là del risultato, della classifica, ma solo per la città, la tradizione, l'amore per questi colori, portati in alto quest'anno in tutti gli stadi del Centro-Sud con mentalità e stile. Complimenti!

Peppe Nocera
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

IL LECCE FESTEGGIA DAVANTI ALLA PAGANESE, OGGI MATEMATICAMENTE AI PLAYOUT
LA PARTITA DEL TIFOSO - ORA SOTTO COI PLAYOUT, MA NON SARANNO COME 10 ANNI FA