L'ARCHIVIO RACCONTA

LE SFIDE DEL PASSATO: LEO CRIACO ED UNA STORIA LASCIATA A META'

Peppe Nocera
14.09.2017 17:09

Nella Città dei Templi, sabato prossimo, la Paganese ritroverà una vecchia conoscenza della società che risale al primo anno di serie C1, dell'era Trapani. Parliamo dell'ex difensore Leo Criaco, vice dell'allenatore Lello Di Napoli, altro ex azzurrostellato avendo allenato la Paganese nel post Sasà Amato nella stagione 2001-02. Ma ritorniamo sul roccioso difensore calabrese, nativo di Africo, che venne alla luce nel giorno di Santo Stefano del 1973. A vent'anni le prime dieci presenze da professionista in C2 con il Bisceglie. A fine carriera si conteranno 251 gettoni e 25 reti, dall'Eccellenza alla Serie B, da Locri a Messina dove partì dalla D portandola in B in cinque stagioni. Poi le esperienze in Campania da Benevento ad Avellino Salerno sino a Marcianise, inframmezzata dalla stagione a Teramo, per poi trascorrere mezzo campionato a Pagani. Il professionismo lo lasciò nel 2009 con la Valle del Giovenco in C2 per disputare gli ultimi campionati tra Eccellenza e Serie D chiudendo proprio a Messina
Alla corte di Trapani giunse per puntellare una difesa ballerina, quella sotto la gestione tecnica di mister Chiappini che aveva sostituito dopo tre giornate il compianto Cosco. E lo fece con profitto. Difficile da spostare nel duello uomo contro uomo ed in possesso anche di buona tecnica per un difensore, dando il via alle manovre della retrovia. Dal suo esordio, il 7 ottobre del 2007 nella sconfitta interna 1-2 con il Padova, divenne subito il faro della difesa che si fondava su Lopez, Giovanni Esposito e De Giosa. Leo Criaco collezionò in casacca azzurra 19 presenze chiudendo l'esperienza paganese prima del termine della stagione, a sei giornate dalla fine che poi ebbe la felice appendice dei playout, vinti con il Lecco. Nel frattempo si susseguono i cambi in panchina e Chiappini termina la sua avventura il 24 febbraio, dopo la sconfitta interna con il Foggia (0-1), con la panchina che viene affidata al tecnico Miggiano. L'arrivo dell'ex calciatore del Lecce e tecnico emergente coincide con la fine dell'avventura di Criaco a Pagani. Dura tre gare il sodalizio tra allenatore e difensore e si concluse dopo la pesante sconfitta di Legnano (5-0) con un diverbio irrimediabile tra i due, che si consumò nello spogliatoio della città lombarda quel sabato 22 marzo 2008. Non sappiamo cosa accadde, ricordiamo però lo spessore del calciatore che contribuì a quella faticosa salvezza, arrivata qualche mese dopo.

Peppe Nocera
© Paganesemania - Riproduzione riservata
foto: Agrigento Sportiva

 

Commenti

TRASFERTA LIBERA AD AGRIGENTO: NON SERVIRA' LA TESSERA DEL TIFOSO! IN VENDITA I BIGLIETTI
LE CARTE DI FEOLA: "IL PUNTO DI FORZA DELLA PAGANESE E' LA SOCIETA'. AD AGRIGENTO SARA' DURA"