LE SFIDE DEL PASSATO

LE SFIDE DEL PASSATO: UNA MALEDIZIONE DA SFATARE NEL GIORNO DELLA FESTA

Peppe Nocera
06.04.2018 15:04

Cambiano i tempi ed anche le tradizioni. E' proprio il caso di dirlo. Una volta, la Paganese quando giocava nella domenica della Festa della Madonna delle Galline, non perdeva mai e così è stato per tantissimi anni, tranne rarissime eccezioni. Ma mi son reso conto che da parecchi anni questa tradizione è cambiata in negativo. Domenica prossima si gioca a Fondi una gara fondamentale e - per curiosità - sono andato a spulciare e rinverdire queste statistiche relative al giorno di festa per eccellenza dei paganesi. Ho scoperto che la tradizione è cambiata decisamente. E' da brividi! Ho calcolato le gare della Paganese degli ultimi dieci anni dell'era Trapani in C e lo score fa accapponare la pelle. In questo lasso di tempo la Paganese è stata impegnata su nove incontri, ben quattro volte in trasferta. In una stagione, quella del ritorno in C1 2011-12, non ha giocato in quanto sosteneva il proprio turno di riposo.

Iniziando da quella di Terni del 30 marzo 2008, a cui fa riferimento la foto, la Paganese ha racimolato quattro sconfitte: quella al "Liberati" per 2-1, due stagioni dopo l'11 aprile del 2010 gli azzurri escono sconfitti invece dal "Senigallia" di Como per 3-1, come anche dal "Ceravolo" di Catanzaro, il 27 aprile del 2014. L'unico punto su cui ha posto lo sguardo la Vergine è giunto a Lamezia Terme il 12 aprile del 2016. Anche in quell'occasione qualcosa andò storto, se si considera che il pareggio dei calabresi, con Filosa, giunse al 95' dopo il momentaneo vantaggio di Deli. La maledizione poi è proseguita anche nella passata stagione quando, al cospetto del Siracusa dell'ex Sottil, gli azzurri di Grassadonia, già in odore di playoff, rovinarono la festa ai propri tifosi perdendo per 2-0.

Anche nelle altre quattro gare casalinghe c'è poco da festeggiare: una vittoria, conquistata il 7 aprile del 2012 contro il Barletta con rete di Caturano, due pareggi con la Ternana nel 2009 (1-1) e con il Melfi nel 2016 (0-0) ed una sconfitta. Una sconfitta che brucia ancora oggi. Nel giorno della Festa della Madonna delle Galline anche un punto sarebbe servito per evitare, alla fine dei conti, la retrocessione, nella gara con lo Spezia, di mister D'Adderio e del futuro juventino Padoin, quel 1 maggio del 2011. Invece al 20' della ripresa, con gli azzurri di Capuano tutti proiettati in attacco, giunse il gol vittoria di Buzzegoli in contropiede. Una sconfitta a cui fece seguito quella di Gubbio, mentre fu inutile la vittoria interna con il SudTirol. A Fondi dunque c'è da invertire una maledizione nel segno di una tradizione da ristabilire, quella della Paganese sempre vincente, nel giorno della Festa della Madonna delle Galline.

Peppe Nocera
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

PAGANESEMANIA IN TV
FUORIGIOCO - NON E' MAI TROPPO TARDI