IL MOVIOLONE

IL MOVIOLONE: DA RIGORE IL CONTATTO MALERBA-BOLLINO, GIALLO SUL GOL ANNULLATO A TURATI

24.04.2017 18:04

Prestazione da dimenticare non solo per la Paganese ma anche per il direttore di gara Alessandro Meleleo di Casarano, coadiuvato da Davide Baldelli di Reggio Emilia e Marco Della Croce di Rimini. Dopo l'ottima prestazione nell'unico precedente di annata contro il Melfi, il fischietto pugliese inciampa in una giornata decisamente no ed incide negativamente sulla sfida, indipendentemente dai meriti di un ottimo Siracusa. Diversi gli episodi da mettere sotto la lente d'ingrandimento. 
Al minuto 20 della prima frazione, sul risultato di 1-0, la Paganese chiede a gran voce l'estrema punizione per atterramento in area di rigore di Bollino ad opera di Malerba. Dalle immagini appare evidente il fallo del terzino siciliano che stende colpevolmente il numero 9 azzurro. Calcio di rigore che avrebbe potuto cambiare le sorti del match. Chiede un calcio di rigore anche il Siracusa al 38' per una presunta spinta di Alcibiade su Emanuele Catania. In realtà, il centrale azzurrostellato, più che spingere, poggia la mano sulla spalla dell'avversario che si lascia cadere in maniera furbesca. Giusta la decisione dell'arbitro di non accordare il calcio di rigore essendo il contatto davvero veniale; meno felice invece l'ammonizione per simulazione essendoci comunque stato un contatto di gioco. 
Altro errore è sicuramente il gol annullato a Turati al tramonto della prima frazione. Nel rivedere le immagini non si comprende per quale scorrettezza il direttore di gara abbia annullato la rete dei siciliani con gli stessi calciatori azzurri che, nell'occasione, neppure hanno protestato per eventuali falli subiti e solo dopo qualche secondo comprendono la decisione arbitrale. Gara da archiviare rapidamente sia per il direttore di gara sia per la Paganese che grazie ai risultati di giornata, si mantiene saldamente in zona playoff.

Daniele Ferrara
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

LA PAGANESE VISTA DA...NOCERA: NON E' SEMPRE FESTA!
TATTICAMENTE - LA FALSA PARTENZA CONDIZIONA LA PAGANESE, GESTIONE AGEVOLE PER IL SIRACUSA