CASA PAGANESE | LE ULTIME

LA PAGANESE SCIUPA LA SUPERIORITA', SCARPA UN RIGORE: PARI AMARO NEL DERBY

Risultato che non soddisfa i ragazzi di Erra, anche se la prestazione non è stata delle migliori

Redazione
11.10.2020 19:10

Il derby tra Paganese e Cavese termina a reti bianche, con nessuna delle due squadre in grado di trovare la via del gol. Uno 0-0 che accontenta più gli ospiti che gli azzurrostellati di Erra, anche perché gli aquilotti hanno giocato dal 30’ in 10 uomini complice l’espulsione di D’Andrea. La partita all’inizio non regala grandi emozioni, tanto che in avvio non succede praticamente nulla. Il primo episodio degno di nota è la ripartenza della Paganese su un corner della Cavese da cui deriva poi l’espulsione del portiere D’Andrea per un’uscita avventata su Guadagni a centrocampo che si stava involando tutto solo verso la porta difesa dal classe 2000. Modica decide di mandar fuori Russotto per far spazio all’altro classe 2000 in porta a disposizione degli ospiti: Luca Bisogno, il cui ingresso si rivelerà decisivo ai fini del risultato finale. Nonostante l’inferiorità numerica la Cavese trova il gol al minuto numero 42 su azione di calcio d’angolo con De Paoli, ma il numero 9 era in fuorigioco.

Secondo tempo in cui logicamente la Cavese difende il risultato mentre la Paganese man mano prova ad aumentare la pressione offensiva, complice l’ingresso di Scarpa per Bramati. Lo stesso capitano azzurrostellato si fa subito vedere pennellando un buon cross dalla sinistra a rientrare sulla testa di Onescu, che però come a Catanzaro spara alto di testa. Ancora Onescu protagonista quando qualche minuto dopo allunga la palla per Diop, il quale nell’area piccola non riesce ad angolare la palla e Bisogno la respinge opponendosi con il corpo. Insiste ancora la Paganese e su sviluppi di calcio d’angolo trova un rigore per un fallo di mano dell’uomo con maggiore esperienza degli ospiti: De Franco. Ad incaricarsi della battuta è lo stesso numero 10 azzurrostellato, che sognava di deciderla ancora lui dopo 13 anni, ma il suo tiro centrale è respinto con i piedi dall’estremo difensore Bisogno. La Paganese a testa bassa cerca il vantaggio, ma la Cavese – nonostante l’inferiorità numerica – si difende in modo ordinato e quindi non riesce a creare grandi occasioni. L’unica altra occasione è sprecata sempre dal capitano Scarpa su un cross di Onescu, da solo sul secondo palo. Ultimi minuti molto caotici ma non esce fuori nessuna occasione degna di nota e quindi la partita si esaurisce sullo 0-0.

IL TABELLINO

PAGANESE (4-3-1-2): Fasan; Carotenuto, Sbampato, Schiavino, Squillace; Onescu, Benedetti (22’st Bonavolontà), Bramati (1’st Scarpa); Guadagni (29’st Mendicino); Cesaretti, Diop (41’st Isufaj). A disp.: Bovenzi, Curci, Cigagna, Esposito, Mattia, Perazzolo, Sirignano. All.: Erra
CAVESE (4-3-3): D’Andrea; Tazza, Matino, De Franco, Ricchi; Cuccurullo, Pompetti (40’st Zedadka), Esposito (1’st Vivacqua); Nunziante (40’st Favasuli), De Paoli (14’st Oviszach), Russotto (30’pt Bisogno). A disp.: De Rosa, Marzupio, Montaperto, Forte, Cannistrà, Senesi, Semeraro. All.: Modica.
ARBITRO: Giaccaglia di Jesi (Lenza-Giuggioli; IV Di Francesco)
NOTE: partita disputata a porte chiuse. Espulsi: al 29' pt D'Andrea e al 35’st l’allenatore della Cavese Modica. Ammoniti: Onescu (P), Guadagni (P), De Franco (C), Bonavolontà (P). Angoli 5-4; Recupero: 3’pt, 7'st.

Gerardo De Prisco
© Paganesemania – Riproduzione riservata

Commenti

ERRA HA LA RICETTA PER IL DERBY: "ENTUSIASMO E BUON APPROCCIO"
ERRA DELUSO MA NON ABBATTUTO: "E' MANCATO SOLO IL GOL"