FUORIGIOCO

FUORIGIOCO - CON L'ANDRIA E' DA "MORS TUA VITA MEA"

Redazione
24.02.2018 10:02

Paganese-Fidelis Andria di domani rappresenta la partita della svolta. Una gara importante per capire se gli azzurrostellati potranno evitare la lotteria dei playout. Partita dai sei punti, una specie di “mors tua vita mea” che si disputerà fra le mura amiche al Marcello Torre. La Fidelis Andria è attualmente sotto di tre punti in classifica, grazie anche alle penalizzazioni che la squadra pugliese ha subìto. È chiaro allora che una vittoria della Paganese allargherebbe la forbice in classifica e gli azzurrostellati potrebbero guardare con maggiore fiducia ai prossimi impegni.
La sconfitta maturata domenica scorsa a Trapani – nella tana di una delle squadre meglio attrezzate di questo campionato - non ha lasciato particolari rimpianti, se si eccettua il lamentato episodio di un rigore non concesso per atterramento di Cuppone quando il punteggio era di 2 a 1 per i siciliani. Episodio che non è stato nemmeno possibile rivedere perché gli highlights di Eleven Sports, piattaforma già censurabile per inadempienza verso i suoi abbonati, lo hanno colpevolmente trascurato. Intendiamoci: non è la concessione di un calcio di rigore che può determinare l’andamento complessivo di una gara, ma resta l’amarezza, forse fine a se stessa, che qualcuno – deliberatamente - abbia inteso addirittura eliminare il diritto a un più che legittimo lamento documentato.

Detto questo doverosamente, resta il fatto che, ancora una volta, domenica scorsa la squadra azzurrostellata ha alternato momenti di buon calcio ad altri meno brillanti durante i quali ha lasciato campo aperto ai “marpioni” del Trapani, gente che sotto rete non perdona per qualità intrinseche; e questi sbandamenti difensivi una squadra che si deve salvare non può e non deve averli.
Purtroppo Favo si sarà accorto che non basta cambiare modulo tattico per avere maggiore ermeticità in difesa; forse più protezione sì, ma le qualità difensive dei calciatori, con tutta la buona volontà, non si inventano da un giorno all’altro. Questo però è un discorso vecchio che non vale la pena di riprendere in un momento in cui bisogna solo pensare alla salvezza, possibilmente senza passare dalla tagliola dei playout.

Intanto, proprio in vista della gara con l’Andria, Massimiliano Favo dovrà fare delle scelte, oltre che tattiche anche di uomini. Gomis sembra pienamente ristabilito e dovrebbe ritornare fra i pali, senza nulla togliere al bravo Galli che lo ha sostituito degnamente. Cesaretti ha scontato la giornata di squalifica e sarà disponibile. Considerato che fino a questo momento l’attaccante ha rappresentato una delle piacevoli sorprese del campionato, Favo lo schiererà di certo. Da scegliere il compagno di attacco, se il tecnico opterà, come pare, per un attacco a due punte. Saranno disponibili non solo Cuppone e Cernigoi, ma anche Talamo ristabilitosi dopo l’infortunio di un mese fa. L’impressione è che Cuppone – vera sorpresa della campagna invernale - partirà dall’inizio, forte anche dei due gol segnati in due gare. Scusate se è poco…

Nino Ruggiero
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

VENERDI' SEMPRE CON PAGANESEMANIA. STASERA ALLE 21 SU RTC4RETE
VIDEO | LA CARICA DI FAVO: "SIAMO CARICHI AL PUNTO GIUSTO, TUTTO IL GRUPPO SARA' UTILE"