CASA PAGANESE | LE ULTIME

ERRA HA LA RICETTA PER IL DERBY: "ENTUSIASMO E BUON APPROCCIO"

L'allenatore della Paganese presenta così il derby con la Cavese: "Vogliamo capire a che punto siamo"

Danilo Sorrentino
10.10.2020 19:10

Dopo tre gare oggettivamente complicate ed un solo punto raccolto, la Paganese si ritrova sulla propria strada la Cavese, ancora ferma al palo in virtù delle due sconfitte rimediate in casa. Per la formazione di Alessandro Erra si tratta della prima avversaria di pari valore e si percepisce - anche nelle parole del tecnico alla vigilia del derby - la volontà di prendersi l'intera posta in palio. Sicuramente la Paganese dovrà mettere in atto qualcosa di diverso, dal punto di vista offensivo, rispetto alle prime tre uscite stagionali: "Bisogna aver equilibrio - ha ribadito l'allenatore azzurrostellato - indipendentemente dal modo in cui ci schiereremo: sarà fondamentale l'impatto alla partita, che deve essere determinato. Si affrontano due squadre giovani, noi dobbiamo mettere in difficoltà loro con le stesse armi che loro cercheranno di utilizzare: corsa, determinazione, entusiasmo. Forse noi abbiamo un pizzico di esperienza in più che dobbiamo far valere insieme al fattore campo. La Cavese ha dato filo da torcere al Bari, noi abbiamo fatto altrettanto a Catanzaro, a dimostrazione che tutte le partite vanno giocate. Abbiamo affrontato tre squadre che si giocheranno la promozione, solo con la Ternana siamo usciti ridimensionati. Questo è uno scontro diretto, la Cavese è al nostro stesso livello, fa piacere confrontarsi ora anche per capire a che punto siamo".

Erra non ha sciolto il dubbio modulo, ribadendo che tiene in considerazione anche l'opzione della difesa a quattro vista già nella seconda parte di gara con la Ternana e col Catanzaro. Merito dell'abbondanza offensiva: "In attacco abbiamo diverse soluzioni, proviamo sempre i due assetti, non importa come partire. Davanti bisogna cercare un determinato equilibrio, c'è da considerare anche la condizione fisica perchè diversi calciatori sono arrivati alla fine. Mendicino è arrivato una settimana fa e in pratica ha fatto tre rifiniture. Dobbiamo aspettare che faccia una settimana intera per poterlo valutare". Sul centrocampo, invece, in riferimento ad una rimodulazione della mediana, l'allenatore di Coperchia non esclude nulla: "Già contro la Ternana abbiamo utilizzato Benedetti come vertice basso nel secondo tempo. Aspettiamo anche il recupero di Gaeta che ci permette di avere maggiori soluzioni. Ogni gara è diversa dall'altra, ma è un'opzione che tengo in considerazione". Un reparto in cui potrebbe tornare utile anche Francesco Scarpa, fresco di festeggiamenti per le 200 presenze in maglia azzurrostellata: "Sono molto contento per lui, merita di aver raggiunto un traguardo così prestigioso per la carriera che ha fatto e per l'attaccamento alla Paganese. Per noi è un valore aggiunto, significa che quando vogliamo qualcosa in più possiamo utilizzarlo. Io lo vedo come mezz'ala offensiva".

Danilo Sorrentino
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

UN DERBY CHE POTREBBE VALERE PIU' DI UNA VITTORIA
TRAPANI UFFICIALMENTE ESCLUSO. NULLE LE GARE CON CASERTANA E CATANZARO