FUORIGIOCO

FUORIGIOCO - IN ATTESA DI CHIARIMENTI...

Redazione
24.11.2017 10:11

In considerazione della sosta che riguarda la Paganese, avevo in animo di scrivere qualcosa che riguardasse il futuro, una specie di bilancio dal tema coinvolgente tipo “la squadra che c’è e quella che verrà”. Poi l’improvvisata conferenza stampa di Filippo Raiola al termine della gara di Coppa Italia con la Juve Stabia mi ha frenato di botto, come quando sei alla guida di un’auto e ti si para davanti un ostacolo improvviso. Raiola ha detto cose molto serie sul futuro della Paganese, probabilmente sintonizzandosi sul pensiero della società che negli ultimi tempi si è sentita molto poco. Raiola ha lamentato scarso interesse della città nei riguardi della squadra, a prescindere dai risultati che di certo non sono esaltanti. La prova pratica è costituita dal manipolo di tifosi e simpatizzanti che calano di settimana in settimana, ma sarebbe – secondo Raiola - soprattutto la classe dirigente della città a disinteressarsi alla Paganese dopo aver promesso mari e monti nel corso dell’indimenticata estate del 2016.

In quella occasione, quando la società salvò la Serie C grazie soprattutto all’opera altamente meritoria dello studio dell’avvocato Lentini, in tanti, figure istituzionali, operatori di commercio, industriali e professionisti avevano promesso di affiancare Raffaele Trapani nel difficile percorso della società che nel frattempo aveva dovuto sobbarcarsi anche l’onere di tanti tributi previdenziali e fiscali. Da quello che è venuto fuori dall’improvvisato incontro con Filippo Raiola, pare di capire che in società ci sia molto scoramento e di conseguenza manchino garanzie sul futuro.

Bisogna capire il momento delicato attraversato dalla società ma bisogna anche che una volta per sempre Raffaele Trapani, cui va sempre il pensiero grato della vera Pagani sportiva per la sua opera che abbraccia oltre un decennio, esprima direttamente le sue intenzioni sul futuro. Bisogna che parli chiaro, come ha sempre fatto, soprattutto a quella parte della città che non ha mai abbandonato la squadra. Miracoli non se ne possono attendere anche perché, umanamente, nessuno può chiedere che si faccia un passo più lungo della gamba.
Ecco, volevo parlare della squadra che c’è e di quella che verrà. Di questo probabilmente parlerò dopo che Raffaele Trapani avrà definitivamente chiarito il suo pensiero e quello della società.

Nino Ruggiero
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

ANCORA DERBY IN COPPA, AGLI OTTAVI PER LA PAGANESE C'E' LA CASERTANA
LA "RIVOLUZIONE" DI SALVATORE FRANCAVILLA: DOMENICA MATTINA AL CINEMA | IL TRAILER