CASA PAGANESE | LE ULTIME

ERRA SORRIDE: "QUESTO LO SPIRITO, GARA DA CHIUDERE PRIMA"

Redazione
01.12.2019 22:12

Prova a nasconderlo, ma è chiaro che la soddisfazione di Alessandro Erra per questo blitz in Terra di Lavoro è molto grande. La Paganese, dopo essere passata in svantaggio, ha rimontato la Casertana, anche se ha sofferto più del previsto nella ripresa, nonostante la superiorità numerica. "Non abbiamo iniziato bene nei primi dieci minuti, dopo molto bene. Nel secondo tempo siamo arrivati tre volte davanti la porta avversaria in ripartenza, dovevamo sfruttarle meglio. Alla fine abbiamo trovato il gol del 3-1. Sicuramente non dovevamo andare dietro al nervosismo degli avversari che tentavano di lanciare questi palloni alti. La squadra si è comportata egregiamente nei vari momenti della gara. È stata una partita combattuta. Ci sono state varie fasi in questa gara, si è giocata sugli episodi. Di certo questo è un campo non idoneo per la categoria, nel secondo tempo non abbiamo rischiato tantissimo. Faccio i complimenti ai miei ragazzi perché non vincevamo da troppo tempo. Oggi hanno reagito alla grande al svantaggio iniziale".

Tuttavia, il modo col quale la Paganese ha gestito il vantaggio e l'uomo in più è stato quantomeno rivedibile. Segno di una squadra impaurita e che aveva troppo bisogno di tornare al successo. Neppure hanno aiutato i nuovi entrati Bramati ed Alberti, protagonista nel finale - dopo il gol - di un principio di rissa con la panchina rossoblù. "Sono letteralmente imbufalito per l'atteggiamento con il quale sono entrati Bramati ed Alberti. Dico sempre che chi subentra deve dare di più di chi lascia il campo. Nel finale, c'è stata una fase concitata, chiedo scusa per Alberti, se ha commesso qualche gesto, lo dico a nome del ragazzo. Sono peccati di gioventù, mi rammarico per questo".

Tanti elogi, invece, per Giuseppe Guadagni: "E' un ragazzo del 2001, è con noi dal ritiro e sta facendo molto bene. Questo è il suo momento, è giusto che se lo goda e che trovi spazio".

Col successo nel derby, la Paganese arriva a toccare quota 20, che era l'obiettivo di metà stagione. "Adesso dobbiamo affrontare queste ultime tre partite del girone d'andata - ha detto Erra - con lo stesso spirito di sempre, con quello di oggi e di Bisceglie". 

Alfonso Esposito
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

PAGANESE PAZZA, E' SUO IL DERBY SEPPUR CON TANTA SOFFERENZA
LA PAGANESE VISTA DA NOCERA: LA PRESA DELLA REGGIA, 14 ANNI DOPO!