METEORE A PAGANI, SCATENATI IN D: DALLO ZERO IN AZZURRO AI 62 GOL IN QUATTRO

07.06.2017 15:06

In comune hanno il fatto di aver vestito la maglia della Paganese più o meno nello stesso periodo. E anche il fatto di non aver mai trovato la gioia del gol con la casacca azzurrostellata. Quattro meteore (tante ne son passate da queste parti) che però sono letteralmente esplose in Serie D nella stagione appena passata. Tommaso Biasci, Emanuele Santaniello, Giancarlo Malcore e Mauro Cioffi hanno segnato a raffica nel campionato dilettanti: 62 reti in quattro! Insieme, alla Paganese, non erano riusciti a farne neppure uno.  
La copertina spetta senza dubbio a Biasci, classe '94 (nella foto). Arrivato nel gennaio 2015 (allenatore Sottil) dalla Lucchese, l'ex attaccante del Livorno si alternò nel ruolo di prima punta con Girardi, ma al termine delle otto presenze in azzurrostellato rimase a secco. Del resto non era mai stato un goleador, anche se proprio una sua rete, in quella stessa estate, regalò all'Italia il successo alle Universiadi. L'anno scorso fu protagonista col Ponsacco (7 gol in 26 partite) mentre quest'anno si è scatentato con la Massese, nel girone E. 24 i gol messi a segno dall'attaccante toscano che ha spinto i bianconeri fino al secondo posto in campionato e alla vittoria dei playoff del proprio raggruppamento. Col suo bottino di gol, Biasci è stato il vicecapocannoniere dell'intero torneo di Serie D, alle spalle di Murano del Savona (suo stesso girone) e in compagnia di Fabio Longo, bomber della Frattese
A Pagani s'incrociarono le carriere di Biasci e Santaniello. L'attaccante classe '90, arrivato nella stessa finestra di mercato del compagno, nell'ambito dello scambio con la Torres per Schiavino, vide il campo soltanto in due occasioni senza riuscire a lasciare il segno. Quest'anno, da prima punta, ha spinto il Gragnano (girone I) ad un campionato tranquillo, grazie alle sue 18 reti. La miglior stagione realizzativa per Santaniello, che non segnava così tanto dal campionato 2009/2010 col Sapri e che in estate sarà impegnato col Napoli Beach Soccer.
Miglior stagione dal punto di vista delle reti anche per Giancarlo Malcore, attaccante classe '93, che ha vestito la maglia della Paganese nella stagione 2014/2015. Solo 9 le apparizioni per la punta pugliese, ovviamente senza gol, con annesso ritorno in Serie D. L'anno scorso è stato a Nardò (8 reti in 27 gare), mentre quest'anno grazie ai suoi gol ha portato il Manfredonia (girone H) ad una salvezza senza assilli. Nello stesso girone si è messo in luce anche Mauro Cioffi, che è stato a Pagani nel campionato 2013/2014, quello senza retrocessioni. Nonostante avesse buoni numeri, l'attaccante romano non riuscì a ritagliarsi un proprio spazio, mentre nella stagione appena trascorsa ha realizzato 6 reti in D, fra MadrePietra Daunia e Bisceglie, squadra con la quale ha festeggiato la promozione in Lega Pro
Un altro ex azzurrostellato ha fatto faville in D, anche se lui con la Paganese aveva segnato nonostante una stagione da dimenticare dal punto di vista generale (sempre quella senza retrocessioni). Carmine De Sena, cinque reti quell'anno, è stato uno dei protagonisti del ritorno in terza serie del Cuneo, mettendo a segno 13 gol. Tutti e cinque ora hanno mercato in Lega Pro, dove hanno già giocato in passato senza fortuna. A dimostrazione che spesso, specie coi giovani, ci si imbatte in un vero e proprio terno al lotto. E che la differenza fra le due categorie è più netta di quanto si pensi. 

Danilo Sorrentino
© Paganesemania - Riproduzione riservata

fonte foto: Il Tirreno

Commenti

IL PAGELLONE FINALE: PORTIERI E DIFENSORI
IL PAGELLONE FINALE: I CENTROCAMPISTI