CASA PAGANESE | LE ULTIME

LA PAGANESE RITROVA SCARPA E CESARETTI, CURIOSITA' PER LE SCELTE DI ERRA

23.03.2019 14:03

Mai come questa volta calza a pennello il detto "chi ben comincia è a metà dell'opera". In settimana la Paganese ha tentato la mossa della disperazione, cambiando guida tecnica dando il benservito a Fabio De Sanzo, per affidare la panchina ad Alessandro Erra. Al terzo allenatore stagionale si chiede un'impresa che sarebbe epica perchè le premesse non sono per niente incoraggianti: bisogna recuperare sei punti sulla penultima in sette partite. Il tempo è tiranno, è il peggior nemico, ma bisogna cominciare subito benissimo anche per dare una sterzata psicologica ad una squadra che nelle ultime giornate si è spenta. Proprio questo sguardo spento, che ha dominato gli occhi dei giocatori nel derby con la Cavese, ha spinto la società a cambiare, per provare a rimediare ai tanti errori commessi in stagione.

L'esordio non sarà facile per Alessandro Erra, perchè al Torre (zero vittorie in questa stagione, l'ultima quasi dieci mesi fa col Fondi ai playout) arriva una delle deluse della Serie C, quella Casertana che in estate aveva avuto un approccio con lo stesso tecnico salernitano per poi scegliere Fontana. I falchetti sono scivolati ai margini della zona playoff, hanno perso il quinto posto e hanno la casella degli indisponibili pienissima; ma hanno comunque una qualità superiore a quella della Paganese e di certo non faranno sconti agli azzurrostellati. 

C'è curiosità su quella che sarà la prima Paganese di Erra, il quale ha visto tante gare del fanalino di coda in questa stagione per "aggiornamento professionale". Chissà se nelle volte in cui è stato presente al Torre abbia anche pensato a come schierare questa squadra e se, ora che ha la possibilità di farlo, farà le stesse scelte. A sensazione, a livello di modulo cambierà poco rispetto al derby con la Cavese, visto che il tecnico di Coperchia sarebbe intenzionato a confermare il 3-4-1-2 dell'ultima versione desanziana anche se con uomini diversi. La novità è rappresentata dal recupero in contemporanea di Scarpa e Cesaretti ai quali l'allenatore salernitano si affida per cercare di sbloccare la Paganese (un solo gol nelle ultime quattro gare). Entrambi non sono al meglio, ma la sensazione è che Erra voglia rischiarli sin da subito, perchè preservarli per il futuro in questo momento potrebbe non servire. Probabile anche una staffetta fra i due. Difesa già fatta, qualche dubbio in più a centrocampo con i ballottaggi sulla fascia destra (Carotenuto o Tazza) e in mediana (più Navas che Nacci). Parigi, nonostante un problema fisico in settimana, sarà della partita alla ricerca di un gol che gli manca da un girone. 

PAGANESE (3-4-1-2): 1 Galli; 18 Piana, 14 Stendardo, 31 Dellafiore; 15 Carotenuto, 8 Navas, 20 Capece, 27 Perri; 10 Scarpa; 19 Parigi, 25 Cesaretti. A disp.: 22 Santopadre, 2 Tazza, 3 Della Corte, 4 Nacci, 5 Sapone, 11 Di Renzo, 16 Della Morte, 17 Diop, 21 Gori, 23 Alberti, 24 Acampora, 26 Gifford. All.: Erra
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Punzi, Schiavino, Fornito, Gaeta, Cappiello

Danilo Sorrentino
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

QUESTA SERA PUNTATA SPECIALE DI PAGANESEMANIA, DALLE 20.30 SU TVOGGI
PARI E RIMPIANTI CONTRO LA CASERTANA. BUON ESORDIO PER ERRA, MA E' SOLO 2-2