CASA PAGANESE | LE ULTIME

HORROR PAGANESE: DA 3-1 A 3-4. OTTIMO PRIMO TEMPO, IL TRACOLLO NELLA RIPRESA

Redazione
03.02.2019 19:02

Sembrava essere il pomeriggio perfetto. Tre gol in 10' per ribaltare lo svantaggio maturato dopo poco più di un minuto; il ritorno alla rete, in contemporanea, di Cesaretti e Scarpa così come era accaduto in occasione dell'ultima vittoria interna (il playout col Fondi, maggio scorso). Poi si fa male Cesaretti e pian piano si affievolisce la lucina azzurrostellata, che si spegne definitivamente nella ripresa. Da 0-1 a 3-1 fino al 3-4 finale, in un tourbillon di emozioni che premia il Potenza e condanna la Paganese ad una sconfitta pazza, incredibile e che fino al 65' appariva inimmaginabile. Una sconfitta figlia di paura e timore che hanno assalito i ragazzi di De Sanzo subito dopo la seconda rete rossoblù, quando invece bisognava essere più liberi mentalmente e non lasciarsi condizionare dagli eventi. Facile a dirsi, evidentemente difficile a farsi.

De Sanzo dovrà innanzitutto capire qual è la sua "vera" squadra. Quella del primo tempo, capace di costruire pericoli a iosa, oppure quella della ripresa che ha creato col contagocce? Per tenuta mentale, non c'è stata storia: molto meglio la Paganese della prima frazione. Lo 0-1 di França dopo un minuto, in altri tempi, avrebbe portato ad un tracollo senza appello. Invece in meno di dieci minuti gli azzurrostellati la ribaltano grazie a Cesaretti e Scarpa. Il bomber toscano colpisce un palo clamoroso (8'), poi si riscatta un minuto più tardi con un sinistro all'angolino. Quattro giri di lancette e il capitano raddoppia, raccogliendo una sponda di Piana dopo un calcio di punizione. A chiudere il magic moment della Paganese è ancora Cesaretti (18'), il quale trova il tris con un tiro dalla distanza deviato provvidenzialmente da un difensore rossoblù. Poi l'attaccante ex Frosinone si fa male (sospetto stiramento) ed esce a metà primo tempo, con la gara che si ravviva anche grazie al ritorno del Potenza. La migliore occasione però ce l'ha Parigi che, dopo un gran lavoro di Carotenuto sulla destra, si gira e calcia in piena area: miracolo di Ioime. Nel recupero serve un super Santopadre per tenere a galla la Paganese sul colpo di testa di Di Somma

Nella ripresa gli azzurrostellati avrebbero dovuto cercare di chiudere subito la pratica e non gestire. In realtà hanno anche provato a farlo, se solo Parigi non fosse stato troppo testardo nel cercare la conclusione (6'), anzichè servire il meglio piazzato Cappiello. Un errore determinante perchè, sul capovolgimento di fronte, l'ex Longo (sette spezzoni a Pagani, già due reti in tre gare a Potenza) con un diagonale non irresistibile riapre la sfida. Le gambe iniziano a tremare a Scarpa e compagni, con il patatrac che si concretizza a metà secondo tempo. Il duello fra Lescano, autore della doppietta decisiva, ed Acampora, confermato nonostante la prestazione negativa di Castellammare, lo stravince l'attaccante rossoblù. Sul primo gol scatta sul filo del fuorigioco (azione dubbia) e supera Santopadre, non tenuto dal difensore; sul 4-3, Acampora gli concede tutto il tempo per controllare il pallone in area e girarlo alle spalle del portiere azzurrostellato. Nel quarto d'ora finale le gambe, ma soprattutto la testa, non aiutano più la Paganese che ha gettato al vento un'occasione d'oro. 

MARCATORI: pt 1' França (PZ), 9' e 18' Cesaretti (PA), 13' Scarpa (PA); st 6' Longo (PZ), 23' e 25' Lescano (PZ)
PAGANESE (4-3-1-2): Santopadre; Tazza, Piana, Acampora, Perri (30' st Della Corte); Carotenuto (30' st Gaeta), Capece, Nacci (10' st Navas); Scarpa; Parigi, Cesaretti (22' pt Cappiello). A disp.: Galli, Sapone, Della Morte, Diop, Alberti, Schiavino, Gargiulo. All.: De Sanzo
POTENZA (5-4-1): Ioime; Coccia, Matino (36' pt Lescano), Di Somma, Emerson, Sepe; Guaita (19' st Bacio Terracino), Piccinni (1' st Dettori), Coppola (19' st Matera), Longo; França (28' st Genchi). A disp.: Breza, Mazzoleni, Panico, Casillo, Di Modugno. All.: Raffaele
ARBITRO: Moriconi di Roma 2 (Trasciatti-Pintaudi)
NOTE: spettatori 800 circa. Ammoniti: Nacci, Piccinni, Lescano, Sepe. Angoli 3-8. Recupero pt 4', st 4'

Danilo Sorrentino
© Paganesemania - Riproduzione riservata

VOTA IL MIGLIORE DI PAGANESE-POTENZA

Commenti

L'ATTESA VISTA DA NOCERA : PAGANESE VINCI PER... GINO !
DE SANZO SENZA PAROLE: "LA SVOLTA SUL 3-2, SONO RIEMERSI I MOSTRI DEL PASSATO"