SETTORE GIOVANILE

RIALZA LA TESTA LA BERRETTI, PRIMO KO PER L'U16. AD ANDRIA VITTORIA E PRIMATO PER L'U15, PARI PER L'U17

Redazione
12.11.2017 23:11

Weekend agrodolce per il Settore Giovanile azzurrostellato che con le quattro compagini impegnate nei rispettovi campionati nazionali, colleziona due vittorie, un pari ed una sconfitta. Rialza la testa, dopo il turno di riposo e due sconfitte, la Berretti che supera la Casertana; l'Under 15 si impone ad Andria dove l'Under 17 non va oltre il pari. Primo ko stagionale per l'Under 16.

Rialza la testa e lo fa in modo perentorio la Berretti di mister Panico che, dopo due sconfitte consecutive con Juve Stabia e Lecce che le avevano fatto perdere la testa della classifica ed un turno di riposo, supera al "Borsellino" di Volla la Casertana. Dura soltanto un tempo, infatti, la resistenza dei falchetti nel derby, bravi a rimontare con un calcio piazzato di Siciliano il vantaggio del 'solito' Buonocore, prima di arenarsi nella ripresa. Nei secondi quarantacinque minuti gli azzurrostellati aumentano il ritmo del match tanto da passare subito in vantaggio con un preciso colpo di testa di Sivero per poi chiudere la contesa ancora con Buonocore, ottava rete in sei gare, e Catalano. In classifica (clicca qui) la Paganese resta al secondo posto ad una sola lunghezza dal Lecce capolista. Nel prossimo turno trasferta ad Andria, fanalino di coda con quattro punti

Cade, invece, a sorpresa l'Under 16 di mister Quaglietta che, dopo quattro vittorie in altrettanto gare, deve arrendersi al Monopoli. In Puglia termina uno a zero in virtù della rete al 20' di Daddato, che fredda dal limite l'estermo difensore azzurrostellato, nonostante due grossi pericoli creati da Picardi a cavallo delle due frazioni. Nonostante la sconfitta, la Paganese mantiene la vetta della classifica (clicca qui) con tre punti di vantaggio sull'Arezzo. Nel prossimo turno sfida al Pisa, terzo a quattro punti di distanza, che, però, ha già osservato il turno di riposo in campionato 

Secondo pari consecutivo per l'Under 17 di Sossio Finestra che, dopo quello con la Juve Stabia, ottiene un punto sul campo della Fidelis Andria. E' una sfida ricca di capovolgimenti di fronte quella andata in Puglia con gli azzurri bravi a reagire e a recuperare lo svantaggio, maturato nella prima frazione dagli undici metri di Polichetti, con una rete ad inizio di ripresa di Cerrone. Nella restante parte del match la Paganese si rende pericolosa con Cerrone, D'Ambra e Petrucci ma rischia anche il tracollo come nell'occasione del legno colpito da Polichetti. In classifica (clicca qui) la Paganese sale a 14 punti, ad otto dalla capolista Viterbese e a quattro dalla Juve Stabia, seconda forza del campionato.

Continua la favola dell'Under 15 di Gennaro Scarlato che dà seguito al netto successo con la Juve Stabia superando al "Ponte Lama" di Trani la Fidelis Andria. Due a uno il risultato finale con gli azzurrini che, dopo aver rischiato nella prima frazione, nella ripresa mettono la 'freccia: ci pensa prima Granato di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo e poi Passaro abile a capitalizzare un lancio in profondità. A metà ripresa la Fidelis Andria riesce ad accorciare la distanze cercando di sfruttare anche la superiorità numerica per l'espulsione di Granato senza però riuscire ad ottenere il pari. In classifica (clicca qui) gli azzurrini raggiungono in vetta il Bisceglie a quota 19 punti, mantenendo, proprio come i pugliesi, l'imbattibilità in campionato a cui si aggiunge anche il primato di miglior difesa con 6 reti subiti ed il secondo miglior attacco con 20 reti. Nel prossimo turno sfida al Gubbio  

IL WEEKEND DEL SETTORE GIOVANILE

BERRETTI | Paganese - Casertana 4-1 | Buonocore (2), Sivero, Catalano
UNDER 17 | Fidelis Andria - Paganese 1-1 | Cerrone
UNDER 16 | Monopoli - Paganese 1-0
UNDER 15 | Fidelis Andria - Paganese 1-2 | Granato, Passaro

Alfonso Esposito
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

LECCE, CHE RITMO! HARAKIRI TRAPANI, RENDE E FRANCAVILLA CHE SORPRESE! 3 IN PIENA CRISI
TRIPLO RIBALTONE SULLE PANCHINE? L'ANDRIA CAMBIA SUBITO, DUE SICILIANE CI PENSANO