TIM CUP, COMUNICATI I CRITERI D'AMMISSIONE. LA PAGANESE C'E', GIOCHERA' IL PRIMO TURNO IN TRASFERTA

Redazione
16.06.2017 19:06

Nella giornata di oggi la Lega Pro ha annunciato i criteri di ammissione alla Coppa Italia Tim 2017/2018. Saranno 27 le squadre di Lega Pro che parteciperanno alla competizione tricolore, così determinate: le 4 società sportive retrocesse dalla Serie B, 7 società classificate dal terzo al nono posto del girone in cui hanno militato le due squadre promosse in Serie B, 7 società classificate dal secondo all’ottavo posto per ciascuno dei restanti due gironi (sicuramente il girone C), più le due finaliste della Coppa Italia di Lega Pro
Nell'ipotesi in cui una delle finaliste, o entrambe, di Coppa Italia di Lega Pro 2016/2017 risulti classificata dal 1° al 9° posto nel girone in cui hanno militato le due squadre promosse in Serie B, o dal 1° all’8° posto nei restanti due gironi, sarà ammessa a partecipare alla Tim Cup la società (o le società) classificata al posto immediatamente successivo nel medesimo girone. Qualora una delle società venga esclusa dalla partecipazione alla Tim Cup perché non ammessa al Campionato di competenza a seguito di un provvedimento del Consiglio Federale, questa verrà sostituita dalla società che ha riportato la migliore posizione di classifica nel rispettivo girone. Se sarà esclusa una delle retrocesse dalla B, acquisirà l’accesso alla Tim Cup la società meglio classificata nei tre gironi al termine della stagione regolare del Campionato di Lega Pro 2016/2017. 

Facendo due calcoli, dato che le finaliste della Coppa Italia Lega Pro sono già ammesse di diritto (Venezia e Matera) e che il Latina già è stato dichiarato fallito, entreranno di diritto le none classificate dei tre gironi. Per quanto riguarda il sorteggio del primo turno - che si disputerà il 30 luglio e interesserà anche la Paganese - ci saranno due fasce: una formata dalle squadre retrocesse dalla B e da quelle dal 2° al 6° posto in Lega Pro, l'altra formata dalle restanti squadre di Lega Pro più le squadre provenienti dalla Serie D. Il primo turno, in gara secca ad eliminazione diretta, si disputerà in casa delle squadre facenti parte del primo gruppo. Una fra Alessandria e Parma, a seconda dell'esito della finale playoff, non farà parte di questo gruppo, con conseguente "ripescaggio" della miglior decima (il Bassano).

Ecco le possibili fasce:

TERZA FASCIA (potenziali avversarie della Paganese): Trapani, Vicenza, Pisa, Alessandria o Parma, Livorno, Arezzo, Giana Erminio, Piacenza, Como, Pordenone, Padova, Reggiana, Gubbio, Lecce, Matera, Juve Stabia, Siracusa, Virtus Francavilla. 

QUARTA FASCIA: Viterbese, Lucchese, Sambenedettese, FeralpiSalò, Albinoleffe, Bassano, Cosenza, Paganese, Casertana, Varese, Ciliverghe Mazzano, Triestina, Imolese, Massese, Matelica, Monterosi, Trastevere, Rende. 

Danilo Sorrentino
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

BOCCHETTI SUL MERCATO: "IDEE CHIARE, PARTIRE PRIMA E' UN VANTAGGIO. I RINNOVI? NON ASPETTEREMO PIU' NESSUNO" (VIDEO)
PIU' VICINO IL RINNOVO DI REGINALDO. SARANITI E CORALLI LE ALTERNATIVE