LA PAGANESE VISTA DA... NOCERA

LA PAGANESE VISTA DA... NOCERA

08.02.2015 12:02



Un punto in due trasferte. Questo il bilancio del mini viaggio intrapreso dalla Paganese negli ultimi quindici gironi, tra Caserta e Messina, che sa tanto di rammarico, soprattutto per la gara all’ombra della Reggia.
Questa volta sull’altra sponda dello stretto, a differenza di quanto accadde a Reggio Calabria, torniamo a casa con un punto pesante, quanto mai significativo per l’economia della classifica.
Il contemporaneo pareggio anche del Cosenza con la Casertana, blocca i lupi silani ed i siciliani a quota 25 a debita distanza da un possibile ritorno alle spalle della Paganese che mantiene il vantaggio di quattro lunghezze sulla zona play-out.
Il pari di Messina, grazie al ritorno al gol di Girardi con un ottima girata di testa, è importante anche in chiave scontri diretti da tenere in considerazione per eventuali arrivi a pari punti.
Con il Messina ora, avendo vinto all’andata e pareggiato in trasferta, siamo già in vantaggio con una diretta concorrente per la salvezza.
Al “San Filippo” s’è vista, per la prima mezz’ora del primo tempo quando Longo ha avuto anche l’occasione per andare a rete, una Paganese meglio disposta in campo e sbarazzina, arretrando e subendo il vantaggio con l’immortale Corona, con la complicità di Moracci.
Nella ripresa ancora solo Paganese e Messina dietro la linea della palla sino al meritato pareggio di Girardi che beffa Pepe in marcatura che poi tenta di vendicarsi al triplice fischio e giustamente espulso.
Un punto dunque importante che risolleva classifica e morale anche se continua l’astinenza dalla vittoria che manca ormai da sette turni.
Sarà un girone di ritorno di sudore e passione come siamo sempre abituati, dove le difficoltà non mancheranno e per questo tutti dovremmo remare dallo stesso verso.
Sperare che al più presto il presidente Trapani risolva le sue problematiche per dare maggiore tranquillità a tutto l’ambiente in vista del traguardo finale.
Ora attendiamo il Lecce venerdì, quando il Torre dovrà ritornare a vestirsi a festa, per questo grande evento anche televisivo, vista la presenza delle telecamere della Rai.
Nelle ultime occasioni in cui Raisport ha trasmesso le gare della Paganese è giunta una roboante vittoria, ricordo il derby con la Nocerina (1-4), il derby con l’Avellino (4-1), con il Lecce mi basterebbe anche l’uno a zero, per guarire gli azzurri dalla pareggite.


© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

MESSINA vs PAGANESE 1-1
MESSINA vs PAGANESE: GLI HIGHLIGHTS