CASA PAGANESE | LE ULTIME

RIPRESA DA CENSURA, L'EX CERNIGOI AFFONDA LA PAGANESE DAL DISCHETTO

Redazione
07.04.2019 17:04

La migliore notizia della giornata della Paganese arriva da Catania, dove la squadra rossoazzurra, trovando il gol-vittoria al 92', ha tenuto il Bisceglie a -9, per cui i playout restano ad un solo punto. La matematica non condanna la Paganese, la situazione è la stessa di stamattina ma con una gara in meno da giocare. La domanda è un'altra: si può ancora sperare, se si guarda solo a quello che (non) dice il campo? Soprattutto in relazione ad un secondo tempo imbarazzante contro il Rieti, ricco di errori tecnici e con la squadra senza mordente, che non si è calata nella partita dal punto di vista caratteriale. E poi è arrivato anche l'episodio negativo, col calcio di rigore a 10' dalla fine - realizzato dall'ex Cernigoi - che ha mandato la Paganese al tappeto. Doveva essere la gara da dentro o fuori, quella da non fallire, invece gli azzurrostellati non hanno avuto quel fuoco negli occhi che tutti (forse anche il Rieti) si aspettavano. Squadra scomparsa all'intervallo, altro passo indietro sotto il profilo del gioco e situazione sempre più drammatica. 

Una Paganese che non è stata fortunata, va detto. Dopo nemmeno due minuti, l'arbitro non concede un rigore solare per fallo di mano di Zanchi in piena area, poi sono arrivate un paio di occasioni importanti. La prima al 20', con il destro di Parigi che spara a lato da buona posizione; la seconda al 45', con un colpo di testa di Dellafiore respinto da Mattia quasi sulla riga di porta. Nel mezzo una buona intensità, un Rieti compatto che ha sfiorato il gol solo su un tiro di Gondo respinto da Santopadre (46') e poi ha gestito la partita senza affanni. Ci si aspettava una reazione anche di pancia nel secondo tempo, invece sin dall'avvio si è capito che il Rieti aveva e ha qualcosa in più, anche mentalmente. Pronti, via e sia Brumat che Gondo falliscono l'1-0 a due passi dalla porta. All'11', su punizione di Zanchi, Santopadre non si fa sorprendere dal tocco sottomisura di Carpani. Erra ci prova col 4-4-2, ma gli uomini più esperti "tradiscono" il tecnico: prestazione insufficiente dei vari Scarpa, Cesaretti, Parigi, Capece, con una squadra inconsistente in fase offensiva. Sarebbe stata la classica gara dello 0-0, se solo lo stesso Capece non avesse commesso un fallo ingenuo su Marchi. Calcio di rigore che realizza l'ex Cernigoi spiazzando Santopadre e contestazione aperta verso la squadra e la società. Domenica finalmente la Paganese vincerà, a tavolino: arriveranno tre punti a distanza di tre mesi e mezzo dal blitz di Rende. Si può ancora sperare? 

IL TABELLINO
PAGANESE (3-4-1-2)
: Santopadre; Piana (35' st Di Renzo), Stendardo, Dellafiore; Tazza (26' st Della Morte), Capece, Gaeta (12' st Fornito), Perri (12' st Della Corte); Scarpa; Parigi, Cesaretti. A disp.: Galli, Nacci, Sapone, Navas, Carotenuto, Diop, Alberti, Schiavino. All.: Erra.
RIETI (3-5-2): Marcone; Delli Carri, Gigli, Mattia; Brumat, Marchi, Carpani (35' st Garofalo), Palma (32' st Venancio), Zanchi (12' st De Vito); Maistro (12' st Tommasone), Gondo (12' st Cernigoi). A disp.: Costa, Scardala, Tiraferri, Gualtieri, Svidercoschi, Corinti. All.: Capuano. 
ARBITRO: Clerico di Torino
RETI: 34' st rig. Cernigoi
NOTE: spettatori 300 circa. Ammoniti: Gondo, Piana, Palma, Fornito, Capece, Dellafiore, Gigli, Mattia. Angoli 3-5. Recupero: pt 2'; st 4'. 

Danilo Sorrentino
© Paganesemania - Riproduzione riservata

foto: PaganeseCalcio

Commenti

COL RIETI E' DECISIVA. ERRA HA TUTTI A DISPOSIZIONE E UN DUBBIO IN MEDIANA
LA PAGANESE RISORGE: PRIMA VITTORIA INTERNA E AGGANCIO AI PLAYOUT