CASA PAGANESE | LE ULTIME

LA PAGANESE SI FERMA A TRE. CESARETTI NON BASTA, IL SIRACUSA VIOLA IL TORRE

21.03.2018 17:03

Dopo tre risultati utili consecutivi, si ferma la Paganese sconfitta in casa dal Siracusa nel turno infrasettimanale. In un match che ha detto poco sotto il profilo dello spettacolo ma in cui le occasioni sono fioccate, l'ha spuntata la squadra siciliana che ha sfruttato un'ingenuità di Carini per passare in vantaggio ed una disattenzione difensiva su calcio piazzato per siglare il 2-1. Cesaretti aveva ristabilito anche la parità in una partita in cui il risultato più giusto avrebbe potuto essere proprio il pareggio. 

De Sanzo opta per il 3-4-1-2 con Cesaretti a supporto di Cuppone e Cernigoi, anche per sfruttare le qualità dei singoli in una partita condizionata dal campo reso pesante dalla pioggia. Nei primi minuti c'è grande bagarre, il Siracusa fa incetta di angoli e su uno di questi colpisce il palo con il capitano Giordano in mischia. La risposta della Paganese si spegne ancora su un legno, quello centrato da Cesaretti con un destro dal limite. Le squadre si affidano ai lanci lunghi, approfittando degli scivoloni dei difensori avversari, come accade agli azzurrostellati a metà primo tempo, col diagonale di Cernigoi sul quale Tomei risponde d'istinto. Nel finale occasione immensa anche per il Siracusa, nata da un fallo non visto dall'arbitro di Toscano su Cuppone: proprio il centrocampista aretuseo serve Liotti che sul secondo palo si divora in tuffo la rete del vantaggio.

La ripresa si apre con il vantaggio del Siracusa. E' un errore di Carini a regalare il pallone a Palermo, assist per Bernardo che tutto solo sul secondo palo porta avanti i suoi e firma il classico gol dell'ex. Reazione immediata degli azzurrostellati che pareggiano dopo pochi minuti grazie ad un eurogol di Cesaretti: azione classica dell'attaccante toscano che dalla distanza, con un destro a giro all'angolino, beffa Tomei. La partita è bella e viva, Ngamba trova attento il portiere aretuseo (18') che gli nega il raddoppio, mentre dalla parte opposta il Siracusa passa di nuovo. Sulla punizione di Giordano, il più lesto di tutti ad arrivare è Altobelli che trova il 2-1 ed il primo centro tra i professionisti. Gli azzurrostellati avrebbero potuto pareggiare subito dopo con una serpentina di Cernigoi, ma Tomei è un gatto e gli chiude lo specchio. De Sanzo ordina un offensivo 3-3-4 nel finale, con la Paganese che rischia di subire anche il tris per mano di Scardina. A conti fatti, il pareggio poteva essere davvero il risultato più giusto. 

MARCATORI: st 8' Bernardo (S), 14' Cesaretti (P), 25' Altobelli
PAGANESE (3-4-1-2): Gomis; Meroni, Piana, Carini; Ngamba (39' st Maiorano), Tascone, Nacci, Della Corte (35' st Bensaja); Cesaretti; Cuppone (17' st Boggian), Cernigoi. A disp.: Marone, Galli, Tazza, Negro, Bernardini, Pavan, Acampora, Grillo. All.: De Sanzo
SIRACUSA (3-5-2): Tomei; Giordano, Turati, Altobelli; Parisi, Palermo, Toscano, Mancino, Liotti; De Silvestro, Bernardo. A disp.: Genovese, Bruno, Di Grazia, Mangiacasale, Catania, Scardina, Daffara, Vicaroni, Marotta, Mazzocchi, Punzi, Calil. All.: Bianco
ARBITRO: Zingarelli di Siena (Dell'Olio - Politi)
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti: Cesaretti. Angoli 3-12. Recupero pt 0', st 5'

Danilo Sorrentino
© Paganesemania - Riproduzione riservata

VOTA IL MIGLIORE IN CAMPO DI PAGANESE-SIRACUSA

Commenti

LE SFIDE DEL PASSATO: NEL 1984 GARA-SALVEZZA CON IL SIRACUSA
VIDEO | DE SANZO NON HA DUBBI: "CON QUESTO ATTEGGIAMENTO CI SALVEREMO!"