FUORIGIOCO

FUORIGIOCO - LECITO ATTENDERSI PUNTI DALLE DUE TRASFERTA DI FILA

Redazione
15.12.2017 16:12

Ci vorranno quindici giorni per rivedere la Paganese al Marcello Torre. Due trasferte, una dietro l’altra, attendono gli azzurrostellati: quella di Catanzaro e quella di Bisceglie. Quest’ultima inaugurerà il girone di ritorno. L’anno si chiuderà in casa, il 30 prossimo, quando arriverà il Cosenza, sconfitto all’andata grazie a due colpi magistrali del duo Talamo-Cesaretti. In tema di consuntivo, i numeri che caratterizzano la classifica della Paganese non sono affatto esaltanti ma autorizzano a ben sperare nel futuro prossimo grazie a una promettente scia di buone esibizioni foriera di tre vittorie ed un pareggio, tra campionato e Coppa Italia.

L’ultima gara interna ha entusiasmato i soliti irriducibili appassionati, buoni per tutte le stagioni; un pareggio contro il Lecce sarebbe stato sottoscritto alla vigilia, considerata la forza intrinseca dei salentini, primi in classifica e seri candidati alla promozione in serie B. La partita, invece, a conferma che nel calcio non c’è mai niente di scontato, ha visto in campo un’ottima Paganese capace di tenere testa alla titolata avversaria, di imbrigliarla tatticamente e addirittura di surclassarla agonisticamente in virtù di un gioco avvolgente ed entusiasmante. Gli assenti, quelli che hanno sempre qualcosa da recriminare nei confronti della squadra e della società, ancora una volta, hanno avuto torto marcio; nell’occasione si sono perduti uno spettacolo di tutto rispetto e sono stati latitanti in una delle gare più intense e coinvolgenti disputate in quest’annata calcistica dai ragazzi in maglia azzurrostellata.

Contro il Catanzaro, Massimiliano Favo perderà anche Tascone squalificato per somma di ammonizioni e di conseguenza dovrà pensare a un nuovo assetto del centrocampo. Due i candidati alla sostituzione: Bensaja, che personalmente vedo come diligente distributore del gioco, e Ngamba che nelle ultime esibizioni ha dimostrato di avere non solo una invidiabile condizione fisica ma anche intelligenza e visione di gioco. Ho ancora davanti agli occhi il suo smistamento di esterno destro in area per Cesaretti messo davanti a Perucchini nella partita con il Lecce. Dalle due consecutive trasferte sarà lecito attendersi soprattutto i punti che servono ad allontanare i bassifondi della classifica. Poi dovremo affidarci alla campagna di rafforzamento; che ci vuole assolutamente e che non si dovrà sbagliare.

Nino Ruggiero
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

VIA LIBERA PER I TIFOSI A CATANZARO, TRASFERTA SENZA LIMITAZIONI
TROFEO "FRANCAVILLA": PRIMA VOLTA PER CESARETTI! E' LUI IL MIGLIORE DI PAGANESE-RACING FONDI