L'ATTESA VISTA DA NOCERA

L'ATTESA VISTA DA NOCERA: CHE IDEA "GENIALE" LA GIORNATA AZZURRA...

Peppe Nocera
23.02.2019 11:02

Da domenica in casa Paganese, dopo la quinta sconfitta consecutiva e la vittoria in extremis del Bisceglie, s'è capito che si è con un piede in Serie D. Se ci si vuol tirare fuori, restare ancora a galla e non sprofondare c'è un solo rimedio: battere il Bisceglie. Con un'eventuale vittoria sulla formazione pugliese, che al momento ha 13 punti in più (o meglio 10 con la vittoria a tavolino con il Matera), questi scenderebbero a 7 a nove giornate dal termine. Di queste nove gare, cinque si disputeranno in casa e quattro in trasferta. Comincerebbe, sempre se si batte il Bisceglie, un nuovo mini-campionato con un'infermeria svuotata e con un gruppo che se la potrebbe giocare con gente come Stendardo, Capece, Dellafiore, Cesaretti e Scarpa, che dovranno trascinare i giovani a quest'impresa. Tutto dipenderà dalla gara con il Bisceglie ovviamente. Sfatare il tabù Torre sarebbe fondamentale per ripartire per il rush finale di un campionato, fallimentare fino a questo momento, e che è al limite del baratro calcistico. In questi anni tante sono state le partite in bilico che potevano decidere una stagione: questa può segnare, se si dovesse fallire, un momento decisivo per il futuro. Lo stesso allenatore De Sanzo è chiamato a dare qualcosa di diverso dal solito infondere grinta e coraggio. Serve altro ora. Serve trovare soluzioni tecniche che diano sostanza ad una squadra che ha tutti gli elementi per potersela giocare sino in fondo.
Proprio perchè questa la ritengo la gara più importante della stagione, o probabilmente della storia recente della Paganese, in un'annata imbarazzante sino ad ora, mi ha sorpreso l'idea della società di indire per questa gara la "Giornata Azzurra". Non ho capito il momento, con altre gare da giocare. Non ho capito la necessità, non penso economica dato che il bilancio è abbondandemente in rosso alla voce incassi. Un'ingiustizia soprattutto per gli abbonati, i quali già parecchi non vengono più allo stadio e che dopo questa decisione, seppur fossero stati spinti dall'ultima stilla di passione a venire allo stadio, non verranno per protesta. Mi si dirà: "Ma sono 10 euro". Non è una questione di 5 o 10 euro, la decisione è stata ampiamente bocciata dalla tifoseria come ha sentenziato la sollevazione popolare sui social. Si tratta di indelicatezza verso una passione già mortificata. C'erano altre vie per accedere a questa giornata azzurra, che poteva essere programmata più avanti in calendario, quando semmai la squadra avrebbe dovuto stimolare la tifoseria a darle credito con qualche vittoria. Un credito che questa società sembra aver perso, come s'avverte in città da tempo e tra quelli che ancora seguono la Paganese che, con questa iniziativa, hanno definitivamente alzato bandiera bianca.   

Peppe Nocera
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

PAGANESEMANIA IN TV : STASERA ORE 2O.30 CH 71 TVOGGI
PAGANESE, ULTIMA CHIAMATA. LA GARA COL BISCEGLIE VALE PIU' DI UNA STAGIONE