DALLA SERIE C | LE ALTRE

GHIRELLI: "SENZA LA PRESENZA DEL PUBBLICO SUGLI SPALTI MUORE LA PASSIONE"

Il presidente della Lega Pro si è poi soffermato anche sulle modalità di attuazione dei protocolli sanitari e dell'arrivo di nuovi sponsor

01.09.2020 19:09

Il quadro delle 60 partecipanti alla prossima Serie C che inizierà il weekend del 27 settembre è quasi completo, l’unica incognita riguarda l’esclusione di Picerno e Bitonto, penalizzate in seguito alla presunta combine del match di Serie D nel 2018/2019 tra le due squadre. Il Bitonto deve scontare 5 punti di penalità da applicare allo scorso campionato, e quindi il Foggia salirebbe al posto dei pugliesi, mentre il Picerno è stato retrocesso in ultima posizione nello scorso campionato e quindi Rende e Bisceglie sperano in una riammissione. Su questo risultato si è espresso il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli dopo aver partecipato al Consiglio Federale tenutosi a Roma: "E' da evidenziare il risultato estremamente positivo dei 60 club iscritti per il prossimo campionato. Purtroppo sarà necessario attendere l’esito della sentenza della giustizia sportiva sulla partita del campionato di Serie D 2018-19 tra Bitonto e Picerno per avere un quadro chiaro della situazione". Il presidente ha sollevato anche il problema relativo alle tempistiche troppo lasse, a suo parere, dei protocolli sanitari e della riapertura, anche se con presenza contingentata: "Abbiamo sollevato al Consiglio Federale il problema dell’attuazione del protocollo sanitario: ho ribadito che così come ora è strutturato rappresenta un costo per i club insopportabile e comporta problemi gestionali davvero gravosi. Riteniamo fondamentale e primaria la tutela della salute ed abbiamo un rispetto assoluto per il monitoraggio della situazione epidemiologica, ma pensiamo che almeno i giorni di distanziamento per effettuare gli esami previsti dal protocollo potrebbero essere maggiori. Altro tema per noi vitale sono gli stadi: senza la presenza del pubblico sugli spalti muore la passione ed è un disastro economico. Occorrerebbe almeno avere la possibilità di riaprire agli abbonati. In tal caso vi sarebbe una presenza contingentata ed i controlli sarebbero certi". Infine state riviste alcune norme sugli sponsor, in modo tale da poter garantire altre entrate alle dirigenze ed evitare fallimenti. Infatti sono stati aggiunti due sponsor commerciali ed un altro istituzionale perché il rischio di "crac" per alcune società in particolare è troppo alto, quindi "noi abbiamo come obiettivo la salvaguardia del patrimonio delle 60 società di Serie C", parola del presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli.

Gerardo De Prisco
©Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

ADDESTRAMENTO TECNICO PER GUADAGNI: DALL'ESORDIO INATTESO AI GOL DI DICEMBRE
MELILLO: ''PAGANI MERITA LA SERIE C ED ANCHE DI MEGLIO''